Casa del Cinema: programma speciale per Lina Wertmüller, nella Giornata Internazionale della Donna

Aggiornamento: 9 mar

Si comincia alle ore 18 con materiali di repertorio e il documentario a lei dedicato, si conclude la sera con la proiezione della versione restaurata di Pasqualino Settebellezze


Casa del Cinema ha scelto una modalità del tutto in linea con la sua mission culturale per partecipare alle iniziative dell’8 marzo dedicate alla donna e ha sposato la proposta di Genoma Film realizzando, con la collaborazione di Alice nelle città, un programma speciale nel nome di Lina Wertmüller. La grande regista, prima donna ad essere candidata all’Oscar per la regia nel 1977, se ne è andata il 9 dicembre dello scorso anno. Adesso, a due anni dal massimo riconoscimento ad honorem tributatole nel 2020, viene festeggiata dal mondo del cinema italiano con un programma fitto di proiezioni, dalla sua “lezione di cinema” del 2006 al bellissimo documentario di Valerio Ruiz, Dietro gli occhiali bianchi (2015).


Spiccano due momenti salienti nel programma: da un lato la versione restaurata del film che la portò alla celebrità internazionale, Pasqualino Settebellezze, riportato al suo splendore originale grazie all’impegno di CSC-Cineteca Nazionale e Genoma Film. Dall’altro una vera e propria “primizia” come la versione televisiva del suo spettacolo del 1979 Amore e magia nella cucina di mamma, proposto al Festival dei Due Mondi di Spoleto e poi realizzato per la Rai nel 1980, adesso reso visibile grazie alla concessione della famiglia e al prezioso contributo di Rai Teche.

“Quella di oggi – dice il direttore di Casa del Cinema,Giorgio Gosetti – è una bella occasione di festa per ricordare un’artista e una donna che ha messo in tutta la sua vita passione, allegria, genio e felice anticonformismo. Ma sarà anche un’occasione per il pubblico giovane – grazie alla collaborazione con Alice nelle Città – di scoprire il talento di una narratrice d’eccezione che usava la materia della memoria (le vicende della ‘saponificatrice’ Leonarda Cianciulli col volto di Isa Danieli o quelle del guappo Pasqualino Frafuso reso immortale da Giancarlo Giannini) per parlare al presente. Siamo davvero grati a Paolo Rossi Pisu e a genoma Film per un’opportunità che dà voce a Lina, così come all’Anac che ci ha permesso di recuperare la sua bellissima ‘lezione’, dedicata proprio a Pasqualino Settebellezze in un dialogo vivacissimo con Carlo Lizzani. Non potevamo pensare a un programma migliore nella giornata internazionale della donna”. PROGRAMMA Ore 18.00 | Sala Gian Maria Volonté Lina Wertmüller racconta Pasqualino Settebellezze –Tratto da Percorsi di Cinema 2006, materiale audiovisivo realizzato dall'Associazione Nazionale Autori Cinematografici.Conduce Carlo Lizzani ore 18.00 | Sala Kodak Amore e magia nella cucina di mamma Una pièce di Lina Wertmuller, 1979-1980 in collaborazione con RAI Teche ore 18.00 | Sala Deluxe Dietro gli occhiali bianchi di Valerio Ruiz, 2015 Ore 20.30 | Sala Deluxe Presentazione e proiezione della versione restaurata Pasqualino Settebellezze Italia, 1975 115’ Accesso consentito con GREEN PASS RAFFORZATO, documento di identità e mascherine ffp2. L’ingresso è gratuito e subordinato a registrazione da effettuare presso la portineria a partire da un’ora prima dell’inizio, fino ad esaurimento dei posti disponibili. L’evento è promosso da Roma Culture.

2 visualizzazioni0 commenti