"I principi del mare" è il nuovo romanzo di Andrea Gualchierotti

Aggiornamento: 14 ott

L’Odissea, si sa, dopo 2500 non smette di appassionare i lettori di tutto il mondo. E anche gli scrittori.

E’ questo il caso del nostro Andrea Gualchierotti, penna ormai nota del fantasy made in Italy, che come già in passato nel suo “La stirpe di Herakles”, ispirato proprio alle avventure degli eroi achei, torna oggi con un romanzo nuovo di zecca, “I principi del Mare”. Una visionaria avventura che trae spunto dall’episodio finale della vicenda di Ulisse – la strage dei proci – coniugando l’azione tipica dello sword&sorcery con il fascino della mitologia greca.

Tutto comincia proprio là dove l’Odissea si conclude.

Fratello di uno dei pretendenti giustiziati da Ulisse al suo ritorno, il protagonista del volume, Alkas, sarà costretto per salvarsi dalla vendetta del re di Itaca a navigare attraverso un Mediterraneo in gran parte inesplorato, sede di divinità ostili e popolazioni semibarbare, nella speranza di sfuggire a un intrigo che – possiamo dirlo senza svelare nulla – è ben più grande di lui, e lo condurrà fin dove nemmeno il suo nemico giurato ha mai osato indirizzare la rotta.


Pubblicato dalle Edizioni Il Ciliegio, “I principi del mare” è dunque materializzazione di quel Fantastico di stampo mediterraneo fatto di scenari solari, archetipi mitici e forte propensione al magico che da anni autori come Gualchierotti (ma non solo) stanno proponendo al grande pubblico,

che sempre più ha fame di novità, specie in ambito fantasy, come dimostra l’allungarsi degli scaffali dedicati nelle librerie.

Lasciatevi sedurre dal canto delle sirene!

36 visualizzazioni0 commenti