Ladispoli - Il Sindaco Grando: “Possibilità di passeggiate per le persone con disabilità gravi”


“Stiamo vivendo un momento estremamente difficile ma ci sono persone per cui affrontare questa situazione è ancora più complicato”.

Con queste parole il sindaco Alessandro Grando rende noto di aver firmato un’ordinanza che permette ai cittadini di Ladispoli che presentano grave disabilità intellettiva, disturbi dello spettro autistico e problematiche psichiatriche e comportamentali ad elevata necessità di supporto, la possibilità di recarsi con i propri familiari nel Parco pubblico del Bosco di Palo, che sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 17:00, e presso il lungomare più vicino dalla propria abitazione. “Come un anno fa – ha proseguito Grando – durante il lockdown abbiamo cercato una soluzione che potesse permettere alle famiglie di tutelare il benessere psicofisico dei propri figli. Durante queste uscite, per prevenire il rischio di contagio, dovranno sempre essere rispettati il divieto di assembramento e le regole di distanziamento sociale dalle persone che non appartengono al proprio nucleo familiare. L’esigenza di uscire dovrà essere autocertificata, come da disposizioni vigenti”.

Nella stessa ordinanza il sindaco Grando dispone la chiusura dei parchi e dei giardini pubblici o ad uso pubblico recintati e dei campi sportivi all'aperto. In tutti i parchi o giardini pubblici o ad uso pubblico non recintati è vietato l'utilizzo delle attrezzature di gioco per bambini ed è altresì vietato sostare negli stessi.

È consentito condurre gli animali domestici in prossimità della propria abitazione e all'interno delle aree di sgambamento dedicate, per il tempo strettamente necessario e nel rispetto del distanziamento sociale, con divieto di assembramento.

È, infine, consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all'aperto e in forma individuale, compresa la pesca e gli sport acquatici.

Il centro servizi di via degli Aironi resterà aperto, si invitano i cittadini a limitare i conferimenti ai casi strettamente necessari e indifferibili.

6 visualizzazioni0 commenti