Una nuova realtà editoriale


Kraken Edizioni è una nuova, piccola realtà editoriale, che intende comunque dire la sua nel variegato panorama fantastico e weird del nostro Paese (e non solo in quei settori). Ne parliamo col suo vulcanico ideatore, lo scrittore e creativo Fabio Larcher.

Perché Kraken?

Kraken Edizioni nasce più da un'estetica che da un'idea filosofica, dal gusto per i libri e la letteratura retrò, capaci di evocare un mondo ancora così vicino (nell'immaginario e nella nostalgia) eppure oggi irrimediabilmente perduto. Nasce dall'esigenza di trattenere, nel nostro orizzonte umano, la Bellezza. Senza bellezza non esistono né senso né pensiero né gioia di vivere. Perciò abbiamo scelto, per i nostri libri, un carattere Baskerville del Settecento; abbiamo usato capilettera vittoriani; usato una grafica che (rielaborata in senso magari più moderno) richiamasse l'editoria di quel tempo; abbiamo posto attenzione alle storie di quel fecondo periodo o che ne riflettessero, almeno in parte, le atmosfere, le peculiarità.


Quali sono le collane?

Per ora esiste solo una collana: la collana Kraken, sorta di miscellanea e di calderone, dove il lettore troverà accostati narrativa di tutti i generi e saggistica, e dove i classici si mescoleranno ai contemporanei, speriamo con garbo e gusto. Non nutriamo fede in una separazione troppo netta e rigida dei generi, perché essi sono sì, dal punto di vista pratico e imprenditoriale, di una certa utilità; ma nessuna storia è mai davvero coincidente con i "canoni" e gli "standard" di un genere preciso. Anzi, tutte le storie (se sono storie leali, autentiche, valide) sono sempre dei crossover, delle contaminazioni fra generi. Per gusto e vocazione, naturalmente, privilegeremo storie di tipo fantastico, nel senso più ampio del termine. Ma non ci limiteremo a questo.


Quali i tempi di uscita?

Il nostro catalogo prevede una media di tre/quattro libri nuovi ogni mese; ma stiamo vivendo alla giornata; può darsi che la produzione vari, a seconda delle esigenze del momento.

Quali sono glia autori che pubblicherete?

Per ora sono usciti i seguenti volumi:

Ismail ibn Abdullah Alhazredi, Necronomicon per ragazzi

Il figlio di Abdul Alhazred, autore del "Necronomicon", racconta come il padre venne in possesso delle conoscenze sui Grandi Antichi e sugli Dèi Esterni. Il volume è illustrato da quaranta disegni in bianco e nero ed è adatto anche per i giovani.

Oscar Wilde, Il delitto di lord Arthur Savile

Si tratta di un classico. Lord Arthur apprende da un chiromante che è destinato a diventare un assassino. Per scrupolo, allora, e fede nel Fato (nonché per coerenza), comincia a organizzare l'omicidio di amici e parenti... sempre fallendo. Finché, persa ogni speranza di adempiere il proprio destino (e così liberarsene) il caso non gli darà una mano.

Danilo Arona, L'immondo fantasma sotto il lampione

Arona riprende, qui, Giro di vite di Henry James, narrandoci come proseguì la storia di fantasmi più famosa e chiarendo i molti "sospesi" che James volle lasciare nel suo racconto. James stesso compare nel libro; ne è, anzi, il vero protagonista.

Andrea Sartori, Acheruntia

Il professor John Lubrano si reca a Napoli perché spera di compiere uno scoop culturale: trovare la vera tomba di Dracula. Purtroppo scoprirà che le sue ricerche non conducono a un cimitero, bensì alla vita che tutti noi conosciamo, fatta di orrori quotidiani e di "vampiri" finanziari e sociali.


A breve sono invece in programma:

William Morris con La Terra Cava , Giulio Leoni con Storia del mercante e dell'imperatore (un bellissimo racconto "thriller" sapienziale, che sembra estrapolato da Le mille e una notte). Bruno Pezone, La catena di Partenope (un thriller fantasy basato sulle più popolari leggende napoletane) e Agostino Caldara, Il sogno di Aura (un romanzo esoterico e cabalistico)



157 visualizzazioni0 commenti