AcquAria, all'Acquario Romano dal 21 luglio al 6 Agosto

Aggiornamento: 8 ago

Videoinstallazioni , multimedia, cultura, arte con buona musica e buon cibo. Ingresso gratuito


AcquAria vuole riportare la suggestione acquatica del luogo, dove la decorazione marina esterna si confonde con il cielo, fino a scendere negli abissi interni.

A tal fine, sulla facciata esterna dell’Acquario saranno proiettate delle elaborazioni grafiche tra meduse e stelle, tra cosmo e mare: stelle cadenti che sembrano meduse e viceversa. Accomodati sulle sedute nel prato si potrà quindi godere della commistione tra mare e cielo, grazie alla suggestione luminosa e architettonica. Ad accompagnare l’esperienza, una playlist consigliata e un audio che racconta la storia del luogo.

La proiezione all’interno, invece, narrerà visivamente la vocazione di Acquario come luogo di studio, scienza e intrattenimento: sui tre schermi saranno proiettate immagini video che alternano i pesci nell’acquario e nel mare a immagini fisse di studi e disegni scientifici e da manuali di biologia dei pesci.

La realizzazione della videoinstallazione è a cura di EddiBo e le proiezioni inizieranno a partire dalle ore 22 per tutti i giorni dell’evento.

A partire dal 29 luglio si potrà fruire, nello spazio mostre, della mostra collettiva AcquAria – Featuring the sculture habitat (29.07 – 29.09) a cura dello Studio di scultura M’Arte, con Davide Dormino, Antonio Tropiano, Alessandro di Cola, Isabella Noseda, Hiroyuki Asakawa, Alessia Forconi, Ferruccio Maierna, Stefano Sabetta, Mattia Savini, Laure Boulay, Cristian Vigliarolo, Reinhard Pfingst, Cristina Giorgi, Fulvio Merolli.

La mostra si articola attraverso le opere di 14 artisti internazionali, ognuno dei quali con una singola opera. Ciascun artista fa parte dello Studio di scultura M'arte, fulcro di un ambiente artistico vivo e vivace da ormai 20 anni nei pressi di Roma e di respiro internazionale. Le opere in esposizione sono state selezionate per proporre una serie di "forme formanti" e metaforiche degli elementi naturali nella loro più archetipa capacità di "abitare nella forma" plastica.

Infine, tre incontri sui temi di Acqua e Aria, curati dalla storica dell’arte Nicoletta Cardano, membro della Commissione Cultura della Casa dell’Architettura, con approfondimenti su temi scientifici e culturali, a partire dalla storia dell'Acquario Romano, si terranno nei giorni 28 e 29 luglio e 5 agosto alle ore 19.

Giovedì 28 luglio - “Ali sul Tevere, tra acqua e aria”: Bruno Cignini parlerà del Tevere e del suo ruolo nella rete ecologica romana, degli animali acquatici e della biodiversità fino ad alcune considerazioni sulla crisi climatica attuale.


Venerdì 29 luglio - Acquacoltura: ieri, oggi e domani: L’acquacoltura, a partire dall’impresa dell’ottocentesco stabilimento di piscicultura dell’Acquario fino ai giorni nostri e alle prospettive future, è al centro dell’intervento di Roberto Mamone.

Venerdì 5 agosto - vARIAzioni a richiesta su acqua e aria: una conversazione con Antonella Sbrilli e Nicoletta Cardano, coinvolgerà il pubblico in un gioco talk con storie e riflessioni sul tema dell’acqua: dalla Sirena di Tomasi di Lampedusa a un tormentone pop, dalle decorazioni marine al laghetto scomparso.


Edificio di fine Ottocento, l’Acquario Romano nasce su progetto dell’ittiologo Pietro Carganico come primo Acquario di Roma e come scuola di piscicoltura, pensato per essere un luogo ameno dove trascorrere il tempo libero e studiare l’itticoltura. Costruito dall’architetto Ettore Bernich tra il 1885 e il 1887, per via di problemi di manutenzione fu invece dopo pochi anni riconvertito per usi diversi, anche come sala teatrale e cinematografica, smantellando le vasche all’interno e il laghetto artificiale costruito nel giardino. Oggi è sede della Casa dell’Architettura, dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia e della società Acquario Romano.


L’intera iniziativa è a ingresso gratuito.


“AcquAria è un modo per raccordare la storia dell’Acquario Romano, nato come luogo di scienza e primo Acquario di Roma, all’Acquario Romano oggi, nella sua mission di cultura e innovazione. Le videoproiezioni ci riporteranno in un’atmosfera marina e onirica, che proseguirà con la mostra di sculture e con gli incontri a tema. Acquario Romano inaugura così i suoi eventi estivi, offrendo alla città di Roma degli eventi culturali poliedrici e innovativi.” dichiara Remo Tagliacozzo, Amministratore Unico dell’Acquario Romano srl.


“Acquario Romano è uno spazio unico nel tessuto edilizio romano, con lo stile eclettico di fine Ottocento e la monumentalità delle costruzioni sabaude all’Esquilino. Con AcquAria abbiamo la possibilità di aprire l’Acquario alla comunità romana, renderlo accessibile e restituirlo alla sua funzione di luogo di socialità.” afferma Alessandro Panci, Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provincia


“AcquAria oltre a essere una serie di eventi di videoinstallazioni e performance sarà anche occasione di una mostra di scultura contemporanea, AcquAria – Featuring the sculture habitat. In questa esposizione degli artisti internazionali si confronteranno con il tema dell’acqua e dell’aria, rendendo impalpabile la materia della scultura. All’interno di Acquario Romano – Casa dell’Architettura ci saranno così contemporaneamente le arti dell’architettura, della scultura e del video, unite in un unico tema.” Sostiene infine Luca Ribichini, Presidente Commissione Cultura Casa dell’Architettura.


Bio relatori e relatrici

Bruni Cignini, zoologo che si occupa da oltre 30 anni di tematiche relative alla fauna urbana, con particolare riferimento alla presenza, alla distribuzione, alla biologia e al comportamento delle diverse specie di animali che vivono in città, nonché alle problematiche relative alla loro stretta convivenza con l’uomo. Professore a contratto presso il Dipartimento di Biologia dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", è autore di oltre 180 pubblicazioni in campo scientifico e divulgativo. Ha pubblicato, tra gli altri, con Palombi Editori, Téchne Editore e Lapis Edizioni. Collabora con il programma di divulgazione scientifica "Geo" di Rai3, come esperto e con presenze in trasmissione.


Roberto Mamone, esperto di biologia della pesca e acquacoltura, cooperazione allo sviluppo e progettazione. Ha lavorato nell’assistenza tecnica, l’osservazione di bordo, nella ricerca e divulgazione scientifica. Varie esperienze extraeuropee. Referente del Comitato scientifico alla Fondazione YMCA Italia e titolare dei Corsi "Introduzione al settore alieutico" e "Pesca-turismo e Ittiturismo" - Master di I livello "Gestione delle risorse ittiche e prevenzione delle condotte illecite". Consulente senior per WWF Italia.


Nicoletta Cardano, storica dell’arte, ha lavorato presso la Sovrintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma. S’interessa prevalentemente di storia dell'arte contemporanea dell'Otto e Novecento, con particolare attenzione per la scultura, e per la storia delle arti decorative e del design. Ha curato tra l'altro il catalogo generale delle opere di Pietro Canonica (1986). Ha condotto studi e curato esposizioni su Publio Morbiducci, sulla scultura celebrativa tra fine Ottocento e i primi decenni del Novecento (Il Vittoriano; monumenti ai caduti tra le due guerre) e sulla scultura funeraria di otto e novecento. Si occupa di scultura contemporanea, e in quest'ambito ha realizzato la mostra di Villa d'Este (2006) e segue l'attività di alcuni artisti. Ha condotto studi sull'arte del novecento Metafisica, de Chirico e Savinio e cura il catalogo delle opere di Alberto Savinio.


Antonella Sbrilli, storica dell’arte. Insegna Storia dell’arte contemporanea all’Università La Sapienza di Roma. Ha condotto ricerche su arte e scrittura curando, con Ada De Pirro, la mostra Ah che rebus! Cinque secoli di enigmi fra arte e gioco in Italia, Roma, Istituto Nazionale per la Grafica (2010-2011); ha studiato le applicazioni dell’informatica alla storia dell’arte (Storia dell’arte in codice binario, Guerini e Associati, 2001) e ha progettato i giochi interattivi per la collana CdArt (Repubblica-Giunti Multimedia, 1996). Per la Galleria nazionale d’arte moderna di Roma ha ideato TU M’inviti, 2012 e Giochi di Sala, 2015. Tiene una rubrica di giochi con i lettori sul settimanale Pagina99 e gestisce il blog www.diconodioggi.it sul tempo nella finzione artistica. Ha curato, con Grazia Tolomeo, la mostra Dall’oggi al domani. 24 ore nell’arte contemporanea (Roma, Museo Macro, aprile-ottobre 2016).


AcquAria

Organizzazione: Acquario Romano S.r.l.

https://acquarioromano.it/

comunicazione@acquarioromano.it


102 visualizzazioni0 commenti