Al via la XXXVIIIª edizione del Festival “PrimoPiano - Pianeta Donna”

Aggiornato il: apr 23

“Il lungo e faticoso viaggio della Donna nella storia del cinema”


Presentazione del Programma e delle due Giurie della XXXVIIIª edizione del Festival “PrimoPiano - Pianeta Donna” - “Il lungo e faticoso viaggio della Donna nella storia del cinema” - “Guida” al palinsesto della storica kermesse creata e diretta da Franco Mariotti, divenuta Festival cinematografico competitivo al femminile, tornata alla ribalta in un’edizione virtuale “on line” ed inaugurata con grande successo lo scorso 8 Marzo, in concomitanza della “Festa della Donna”, sulla piattaforma MYmovies.it, ove proseguirà i prossimi 29, 30 e 31 del mese.


L’8 Marzo scorso, giorno della “Festa della Donna”, “Primo Piano - Pianeta Donna” - “Il lungo e faticoso viaggio della Donna nella storia del cinema”, la storica kermesse creata e diretta da Franco Mariotti divenuta Festival cinematografico competitivo al femminile, è tornata alle ribalte inaugurando con grande successo la Sua XXXVIIIª edizione, realizzata on line sulla piattaforma MYmovies.it: il “taglio del nastro” della virtual edition del Fest ha avuto luogo all’indirizzo https://www.mymovies.it/ondemand/primo-pianopianeta-donna/. Questa giornata di avvio lavori di “Primo Piano - Pianeta Donna”, che ha riscontrato un’ampia eco mediatica, ha confermato il notevole “cambio di marcia” imposto dal Suo ideatore e Director, che ha trasformato, già due anni fa, l’essenza, i target ed i content di questo imperdibile appuntamento con il Grande Cinema Italiano: da rassegna monografica “Primo Piano sull’Autore” - realizzata per 34 anni consecutivi ad Assisi, poi traslocata a Spoleto -, è divenuto infatti nel 2018 Festival competitivo focalizzato interamente sulla 7ma Arte tutta al femminile.


A seguito di questo - effettivamente “virtuale” - taglio del nastro del Festival concorsuale “in rosa”, il Direttivo presenta oggi il ricco e variegato cartellone che, come è già stato anticipato ad inizio mese, è fitto di tante nuove, recenti, originali, interessanti, proposte filmiche di molteplici generi che dispensano ampiamente femina virtus; opere prime e non, dedicate alla Donna dietro e Davanti la Macchina da Presa: quindi una rosa di film, documentari, docu-film, docu-fiction e cortometraggi ed anche, come già il giorno di “apertura”, omaggi alle grandi registe, autrici, Dive e, poi, a filmmaker scomparse. L’8 Marzo sono state “proiettate” on line su MYmovies.it, fruibili per il pubblico in streaming ed a titolo gratuito - come da tradizione del Festival -, quale “assaggio” del previsto ampissimo programma di questa annata dalle caratteristiche “tecnico/logistiche” sicuramente particolari ed inedite, quattro titoli importanti di diversi format, a partire dal nuovissimo docu-film in Concorso incentrato sulla figura dell’artista del ‘600 “Artemisia Gentileschi - Pittrice Guerriera” di Jordan River, nella versione in Lingua Originale con sottotitoli in Italiano, con Angela Curri e Melissa Pignataro; il cortometraggio - anch’esso in Concorso - cartoon in semianimation sperimentale “Tobia il nostromo del tempo - Reboot Edition” della regista/produttrice Caterina Ponti, con cui si sta lanciando l’innovativo “Multivisione”, immersivo dinamico stile di narrazione visiva “attiva”, che miscela sapientemente ed equilibratamente diverse arti: la pittura, la scrittura, la musica e la

cinematografia.


Notevole interesse è scaturito dalla proposta dello storico film “È Piccerella” della neorealistica regista Elvira Notari, nella versione restaurata del 2018 a cura del Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, con il sostegno di ZDF/ARTE, accompagnata da musiche originali, composte e dirette da Enrico Melozzi. In chiusura di questa già assai intensa prima giornata di grande “Cinema al Femminile”, particolarmente partecipata (folto pubblico si è registrato, prenotato ed assiso gratuitamente nel “virtual theater” di MYmovies.it dedicato al Festival), come omaggio a Liliana Cavani, è stato riproposto il capolavoro “Il portiere di notte”, presentato nella sua versione integrale, nella copia restaurata nel 2018 dal Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale e dall’Istituto Luce - Cinecittà. Il Deus Ex Machina del Festival Franco Mariotti, con l’Assistente Direttore Artistico e Coordinatrice Lilia Ricci, insieme al Direttore Artistico Edizione Digitale Gianluca Nardulli, sono lieti di annunciare il resto del Programma del Festival, dettagliando il sostanzioso e multiforme palinsesto, constante di profferta di ulteriori totali 24 opere, 11 lungometraggi - tra film, documentari, docu-film e docu-fiction, e 13 cortometraggi, proiettati in streaming, nei tre gg. conclusivi di Marzo, dal 29 al 31, su “MYmovies.it - Il Cinema dalla parte del pubblico”.


Lunedì 29, alle ore 16.00 si “riapre” il Concorso dei cortometraggi con il sentimentale “Le cose che non ti ho detto mai” diretto da Cristina Campagna, dalla stessa interpretato insieme a Valentina Gabrielli. Alle 16.15, con l’intenso documentario “Faith” di Valentina Pedicini, presentato anche come “Omaggio” alla sua Regista, recentemente scomparsa, si riprende il Concorso della Categoria “Lungometraggi”. Seguono alle 18.00, il corto introspettivo di e con Olga Torrico “Gas station”, alle 18.15 “Alida”, docu-film in Concorso di Mimmo Verdesca, presentato anche come “Omaggio” alla Divina ed internazionale star Alida Valli; alle 20.00 lo short “poetry video” “Tatyana” (in Competizione) di Luna

Saracino realizzato per l’attrice, modella, regista ed artista Tatyana Ogorodova; alle 20.15, Fuori Concorso, il toccante affresco di voci registrate durante il “lockdown” del 2020 “Tutte a casa - Memorie digitali da un mondo sospeso” prodotto e realizzato dal Collettivo Tutte a Casa. Chiudono la seconda giornata del Festival, alle ore 22.00 il cortometraggio in Concorso “La goccia maledetta”, thriller psicologico diretto da Emanuele Pecoraro, scritto e prodotto da Pierfrancesco Campanella, interpretato da Nadia Bengala, Francesca Anastasi e Lorenzo Lepori, e, alle ore 22.15, in “Omaggio” a Lina Wertmüller, la sua commedia “Ferdinando e Carolina” con Gabriella Pession e Sergio Assisi.


Il programma di Martedì 30 apre nuovamente alle 16.00 con il breve cortometraggio manifesto contro la violenza sulle donne “Le piccole cose” di e con Alessandra Carrillo, in Concorso; alle 16.15, sempre in Competizione, il film drammatico - con al centro un “amore proibito” nell’Albania comunista tra uno studente d’Arte di talento e la figlia di un Diplomatico italiano - presentato dal produttore/distributore Angelo Bassi e diretto da Namik Ajazi “Il ritratto incompiuto” con Beatrice Aiello, Antonio Kowdrin, Remo Girone, Victoria Zinny, Marta Gastini, Antonella Ponziani. Alle ore 18.00 e, subito dopo, alle 18.15, i due cortometraggi in Concorso “Green Pinocchio” di Marta Miniucchi, rivisitazione ecologista della favola collodiana, con Antonio Pisu, Paolo Rossi e Tiziana Foschi, e “Di chi è la terra?” di e con Daniela Giordano, short film musical su ritmi rap, interpretato insieme a Balkissa Maiga e Danila Massimi, che fa riflettere sull’utilizzo delle risorse del Pianeta e sulle disuguaglianze sociali derivanti dall’iniquo consumo. Alle 18.30 “Il caso Braibanti”, docufiction di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese incentrato sulla figura del poliedrico Poeta, Artista, Drammaturgo Aldo Braibanti, in Concorso. Dalle 19.45, tutti sempre in Concorso, il cortometraggio “onirico” diretto ed interpretato da Antonella Ponziani “Oltre i binari” con, nel cast, Luca Lionello e Claudia Crisafio; alle 20.00 il film drammatico “Famosa” di Alessandra Mortelliti, con Jacopo Piroli, Adamo Dionisi e Gioia Spaziani; alle 22.00 lo spumeggiante corto “Nessuna è perfetta” di Isabella Weiss di Valbranca con Elisabetta Pellini e Christian Galizia; in chiusura della terza giornata, la commedia brillante di Michela Andreozzi “Brave ragazze” con Ambra Angiolini, Ilenia Pastorelli, Serena Rossi, Silvia D’Amico.


Mercoledì 31, quarta ed ultima giornata del Festival, viene riproposto il corto “Tobia il nostromo del tempo - Reboot Edition” diretto e prodotto da Caterina Ponti: una fairy tale di impianto gotico, inquadrata nell’incipit “Quando l’Arte si anima & l’Animazione diventa Arte”, scritta e disegnata dal poliedrico artista Paolo Di Orazio, narrata attraverso la soave voce della magistrale doppiatrice Eva Ricca. Seguono, sempre in Concorso, alle ore 16.15 il film drammatico, dai risvolti thriller dark, “Buio” di Emanuela Rossi con Denise Tantucci, Valerio Binasco, Elettra Mallaby, Gaia Bocci, alle 18.15, il corto ambientato nell’ anno 2087, “Le abiuratrici” di Antonio De Palo, interpretato da Valeria Solarino e Claudia Potenza, ed alle ore 18.30 il western “Oro & Piombo” di Emiliano Ferrera con Yassmin Pucci, affiancata da Piero Olivieri, Sebastiano Vento, Tiziano Carnevale ed un cameo di Claudio Greg Gregori. In conclusione della giornata finale, altre tre opere in Concorso: alle 20.15 il cortometraggio “Don Vesuvio” di Maurizio Fiume con Anna Capasso, Gabriele D’Aquino, Sergio Celoro, Vincenzo Santoro, Yari Gagliucci, alle 20.30 il cortometraggio sull’HIV / AIDS “It’s up to me - Dipende da me” di e con Manuela Ruiu Smith, con Dafne Barbieri, Francesco Forte, Gianluca Potenziani, Andrea Amico ed infine, a chiusura di giornata e di Festival, alle ore 21.00 il Teendrama “Sul più bello” di Alice Filippi (film disponibile su Prime Video) con Ludovica Francesconi, Giuseppe Maggio, Eleonora Gaggero, Jozef Gjura, Gaja Masciale. Il Festival, con la Segreteria di Rosella Piergentili, è promosso da AmaRcorD Associazione Culturale, realizzato con il contributo e il patrocinio della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura, con la partnership di Istituto Luce Cinecittà, Cinecittà News, SNGCI Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, Cineteca Lucana, CSC Centro Studi Cinematografici, Mediterranea Productions, Pierfrancesco Campanella.


La Giuria dei Lungometraggi, presieduta da Elizabeth Missland, è composta da Valerio Caprara, Janet De Nardis, Paola Dei, Steve Della Casa, Sergio Fabi, Giovanna Gagliardo, Giuliana Gamba, Massimo Giraldi, Catello Masullo, Fabio Melelli, Romano Milani, Cristiana Paternò, Caterina Taricano. Fanno parte della Giuria dei Cortometraggi, sezione coordinata da Roberta Delitala e Francesca Piggianelli, Presidente Lidia Vitale, Maurizio Di Rienzo, Roberto Girometti, Cristian Marazziti, Massimo Nardin, Emma Nitti, Rossella Pozza, Paola Tassone. Questo il plurigenere programma “tinto di rosa” e la line-up del XXXVIII° Festival “Primo Piano - Pianeta Donna” che offre varie declinazioni di artistici cine-stilemi al femminile, nuovamente disponibili per il pubblico del III° millennio a titolo gratuito, con iscrizione e prenotazione dei posti nella “sala digitale” del Festival su MYmovies.it.


Programma XXXVIIIª edizione del Festival
.
• 891KB

Catalogo XXXVIIIª edizione del Festival
.
• 10.98MB

24 visualizzazioni0 commenti