Il TIFOSO DA DIVANO - ORSATO E L’INCREDIBILE “SOTTOSOPRA” DELLA REALTA’

Riporto un breve estratto da alcune Agenzie ed Articoli apparsi sul Web:

L’arbitro Orsato ammette in un’intervista a Novantesimo Minuto (Raidue) di aver sbagliato a non ammonire Pjanic nel celebre Inter-Juventus che costò lo scudetto al Napoli di Sarri (oltre alla sconfitta degli azzurri con la Fiorentina, anche lì costellata di scelte discutibili da parte dell’arbitro Mazzoleni).

"Il fallo di Pjanic su Rafinha in Inter-Juve del 2018? Non serve andarlo a rivedere tre anni dopo, sicuramente è un errore, lo rividi subito con la tv", dice, replicando alla 'moviolà dell'ex arbitro Tiziano Pieri sull’episodio che fece molto discutere.

"La vicinanza - ha poi spiegato l'arbitro tornando a parlare dell'episodio di Pjanic - non mi ha portato a vedere quello che poi ha mostrato la tv. L'ho vista in modo diverso, è stato un contrasto in volo e l'ho valutato male. Il VAR non è potuto intervenire per cui resta l'errore". Orsato da quella partita non ha più diretto l'Inter.

Un altro articolo recita così:


Il mondo del calcio ieri ha vissuto una prima volta: un arbitro ha parlato in televisione nel corso della trasmissione 90° minuto. Si tratta di Daniele Orsato che ha ammesso gli errori della sfida Inter-Juventus del 2018 che spense i sogni scudetto della squadra azzurra. Le dichiarazioni dell’arbitro hanno aumentato le polemiche intorno a Inter-Juventus di tre anni fa riaprendo la ferita dei tifosi napoletani. Ne ha parlato Antonello Perillo ai microfoni di Radio Crc nel corso della trasmissione ‘Arena Maradona’. Il giornalista Rai inoltre ha commentato anche la situazione attuale del Napoli di Gattuso. “Le ammissioni di Orsato hanno riaperto una vecchia ferita diciamo che apprezziamo almeno l’onesta di ammettere l’errore. In quella occasione non sbagliò solo lui, però quella svista costò lo scudetto al Napoli”.


Capito? L’è tutto sbagliato. L’è tutto da rifare, direbbe il meraviglioso Bartali.


Ora la domanda sorge spontanea: questo cambierà qualcosa? Questa tardiva “ammissione” non ha un po' il sapore della presa in giro?

In un contesto dove la coerenza e l’onestà contassero ancora qualcosa, si troverebbe il modo di riaprire la ferita ma “sul serio” e capire cosa diavolo è successo in questi benedetti incontri. Nel nostro Paese purtroppo tutto resterà come prima. Il problema arbitri “non esiste”, il problema trasparenza del calcio è “roba per complottisti”. Mentre scrivo si è chiusa la partita tra il Napoli di Gattuso e il Sassuolo di De Zerbi, con un gol annullato ad insigne (giudicato da molti regolare) ed un rigore in fotofinish concesso al Sassuolo, estremamente controverso.


Cornuti e Mazziati. Avanti così.

25 visualizzazioni0 commenti