Intervista a Giordana Petrella candidata Presidente al III Municipio di Roma

In questi ultimi giorni di campagna elettorale nel III Municipio di Roma (che si estende in un territorio vastissimo con i quartieri di Montesacro, Val Melaina, Serpentara, Fidene, Casal Boccone, Conca D’Oro, Tufello, Sacco Pastore, Bufalotta, Settebagni, Tor. S. Giovanni), ci sarà una sfida testa a testa all’ultimo voto per la Presidenza del Parlamentino di Piazza Sempione per due veterani della politica municipale cioè il candidato del centro sinistra Paolo Marchionne (già presidente del Municipio dal 2013 al 2016) che ha ottenuto il 35,33% delle preferenze al primo turno e Giordana Petrella, (consigliera uscente, capogruppo di FDI e Presidente della Commissione Trasparenza) per la coalizione di centro destra che ha ottenuto il 31,46% dei voti.

Abbiamo avuto modo di scambiare due battute con la candidata Presidente Giordana Petrella per sapere come sta lavorando in vista del ballottaggio del 17 e 18 ottobre 2021.


Consigliera Petrella lei vanta una lunga esperienza amministrativa nel III Municipio, ha già ricoperto più volte il ruolo di Presidente della Commissione Trasparenza ed ha lavorato su diverse problematiche del territorio, quali saranno gli interventi e le priorità nel caso di vittoria?

ll nostro Municipio, purtroppo, ha tante emergenze e pensare di fare una classifica per colpire l’emozione degli elettori sarebbe riduttivo.

Sicuramente possiamo dire però che decoro, sicurezza e viabilità saranno gli argomenti su cui ci concentreremo sin da subito.


Ha già in mente la squadra con la quale lavorare in caso di elezione a Presidente?

Ci sono molte energie che si stanno impegnando e cui va la mia riconoscenza ed il mio ringraziamento personale, al momento opportuno avremo sicuramente una squadra di amministratori e consiglieri municipali all’altezza delle sfide.


Come si è trovata a lavorare con Enrico Michetti, candidato Sindaco della coalizione di centro destra per Roma Capitale?

La figura di Michetti per la sua caratteristica di persona competente dal punto di vista amministrativo sarebbe sicuramente un valore aggiunto e per Roma. Abbiamo una città da ricostruire e una persona che ben conosce le caratteristiche della macchina amministrativa non può che facilitare il lavoro sui territori.

Michetti è un tecnico prestato alla politica e questo fa la differenza, non è un uomo di palazzo come Gualtieri.


Fratelli d’Italia è un partito che è cresciuto moltissimo in questo ultimo periodo, secondo lei il motivo è legato soprattutto alla figura di Giorgia Meloni?

Giorgia Meloni è l’unico esempio di coerenza nel panorama politico nazionale ed è per questo che in pochi anni è riuscita ad avere dei risultati strabilianti.

Una leader apprezzata non solo in Italia ma anche in tutta Europa, a Madrid solamente pochi giorni fa, è stata acclamata da una folla oceanica di gente.

I suoi valori, quelli di Fratelli d’Italia, sono i miei: coerenza, onestà, libertà e amore incondizionato verso la patria, in questo caso specifico verso il nostro territorio.


Cosa direbbe per convincere chi è indeciso se recarsi o meno alle urne il prossimo week-end per votare lei come Presidente del III Municipio?

Io, a differenza del candidato della sinistra che è il passato, mi candido per la prima volta a Presidente del III Municipio, sono quindi il futuro, una scelta diversa su cui puntare, a cui dare fiducia.


97 visualizzazioni0 commenti