Roma prima, Abraham segna, Zaniolo senza fortuna


La notizia più importante è che il Bodo ha pareggiato perciò la Roma a febbraio eviterà due partite. La seconda è che Mayoral è andato a segno. Non è un fuoriclasse ma è comunque un valido attaccante di categoria, la sua epurazione pur col disastro in Norvegia era incomprensibile. La terza notizia, non proprio confortante, è che il CSKA di Sophia in un impeto d’orgoglio da nobile decaduta a momenti rompe le uova nel paniere dei giallorossi. Due gol in venti minuti, In effetti non si può neppure parlare di notizia. La Roma soffre di rischiosissime amnesie praticamente da sempre.

Nuova tegola, per Zaniolo. La stagione del titanico fantasista della Roma stenta per un motivo o per l’altro a decollare. Ieri la sua partita è durata meno di un amen a causa di un fastidio al flessore della gamba destra, dovrebbe essere nuovamente a disposizione in vista della partita del 18 dicembre contro l'Atalanta. Cosa accada intorno a quello che è considerato il più fulgido fuoriclasse italiano, almeno in potenza, è difficilmente comprensibile, di fatto non è fortunatissimo, i continui stop non gli consentono di giocare con continuità col conseguente aumento di tensioni e paure.

Abraham arriva a sei. Capocannoniere di Conference League e recordman romanista nella fase a giorni, è un giocatore ancora tutto da scoprire ma nonostante certe uscite inconsistenti e la sbalorditiva quantità di pali è già il più prolifico tra Francis, Blissett, Rideout, Rush, Hatley e Bothroyd i bomber britannici arrivati in Italia dall’80 a oggi. Il nove della Roma si distingue anche per altre caratteristiche, è costantemente dentro la partita, come quando segnalò a Rui Patricio dove

avrebbe dovuto buttarsi sul calcio di rigore. Purtroppo il portoghese non gli diede retta. Mourinho ci ha puntato tutto. Se lui, Zaniolo, Shomurodov, Mayoral, Pellegrini, El Sharaawy e Mkhitaryan, inquadreranno meglio la porta e soprattutto si troverà una quadra per la difesa magari acquistando un centrale di spessore, la Roma potrebbe dare un senso alla stagione, specie nelle coppe.

9 visualizzazioni0 commenti