Roma protagonista sul mercato

Aggiornato il: set 8

È un mercato fermo, o quasi. La Juventus che da due mesi e solo in questi giorni è riuscita a fare il passo decisivo L’Inter che dopo aver perso Conte, Hakimi e Lukaku sta cercando di rimanere competitiva con Dzeko e Dumfries. Il Milan che ha perso a zero Donnarumma e Calhanoglu. Napoli e Lazio che sono quasi immobili. E poi c’è la Roma.

Nelle difficoltà della pandemia, dei mancati incassi del botteghino, i Friedkin stanno investendo e tanto. Se gli investimenti riporteranno la Roma in alto lo capiremo solo nei prossimi mesi o anni, ma intanto stanno battendo dei colpi nella calda estate italiana.


Prima, il 4 Maggio è stato annunciato Josè Mourinho, poi piano piano come un puzzle stanno costruendo le basi per una Roma formato Special One.


Acquisti mirati come Vina, messosi in luce nell’ultima Coppa America, calciatori affidabili come Rui Patricio, attaccanti in rampa di lancio con Shomurodov e Abraham. L’inglese fino ad ora è il colpo più importante del mercato italiano. L’ex Chelsea è un attaccante potente, veloce e con il fiuto del gol. A soli 23 anni ha già segnato 90 reti nelle squadre di club.


Un mercato quello della Roma da quasi 90 milioni di euro, una cifra incredibile se si guarda le altre. Addirittura quinta squadra in Europa per soldi spesi. Da sottolineare anche il fatto che, a parte gli esuberi, la Roma non ha ceduto nessuno dei suoi prezzi pregiati: Zaniolo, Mancini,Pellegrini, Veretout vestono ancora tutti di giallorosso. Il che è lodevole considerando che la Roma non disputa né La Champions e neppure l’Europa League.

Questa campagna acquisti porterà la Roma a vincere già da quest’anno? Sicuramente è presto per dirlo. I giallorossi avevano bisogno di cambiare molto per tornare competitivi almeno per il quarto posto. La scelta di Mourinho in panchina avvicina la Roma alle prime, ma a questa squadra manca ancora qualcosa.


Un terzino destro che sia una valida alternativa a Karsdorp, un altro centrale difensivo perché Smalling non dà grandi garanzie (lesione al flessore out 20 giorni) e poi soprattutto il regista di centrocampo.

Manca infatti in mezzo al campo l’ultimo tassello. La Roma aveva individuato in Granit Xhaka l’uomo perfetto. Ma lo svizzero ha rinnovato con l’Arsenal e quindi fine dei sogni, bisogna guardare altrove.


Si stanno facendo tantissimi nomi: Zakaria, Palhinha. Chissà che Tiago Pinto non tiri fuori dal cilindro il colpo a sorpresa. Oppure si può chiedere aiuto all’amico Mendes. Ai Wolves c’è un altro portoghese che sarebbe perfetto per Mou. Si chiama Rubén Neves, valutazione 40 milioni, sarebbe la ciliegina sulla torta ad un mercato totalmente di marca giallorossa.

1,546 visualizzazioni0 commenti