Tirando le somme sul Campionato Preagonisti FESIK

Aggiornamento: 1 mag


Gli scorsi 23 e 24 aprile si sono tenuti, presso l’RDS Stadium di Rimini, le gare afferenti al Campionano Nazionale Fesik di Karate Preagonisti, riguardante, cioè, i ragazzi compresi nella fascia d’età 6-14 anni.


I numeri certificano non solo il successo della manifestazione ma soprattutto quanta voglia ci sia di tornare a misurarsi sul tatami.

Sono state registrate, a livello nazionale:

- 902 iscrizioni individuali;

- 106 iscrizioni di squadre;

- 81 iscrizioni di società.


Al netto di alcune criticità più o meno fisiologiche, quando si tratta di manifestazioni di grande respiro, la due giorni si attesta come un fatto importante nel panorama del Karate tradizionale. Specie sul fronte del livello dei giovani, alcuni dei quali hanno mostrato una padronanza delle tecniche che prefigura un percorso nella disciplina di apprezzabile valore.


Entrando nel dettaglio dei numeri, vediamo che:


CAMPIONATO ITALIANO PREAGONISTI - CLASSIFICA SOCIETÀ


KATA SHOTOKAN

1 - Nippon Club - Cassina de Pecchi

2 - Power Gym - Gela

3 - Funakoshi - Milano

4 - DLF Slim - Foggia


COPPA ITALIA SHOTOKAN

1 - Dojo Heian - Nole Canavese

2 - Sakura - Latina

3 - Karate Mariano - Milano

4 - Kushinkan- Urgnano


KATA SHITO

1 - Bonsai Karate - Monza

2 - Karate Club - Cordignano

3 - Ryujin to Tora - Roma

4 - Karate Club - Campobasso


KATA RENGOKAI

1 - Epyca - Assisi

2 - Iron do Karate Bushi - Suisio

3 - Shinpo - Bassano del Grappa

4 - Karate Italy - Collepepe


KUMITE

1 - Pol. Renshi - Bari

2 - Shinpo - Bassano del Grappa

3 - Funakoshi - Milano

4 - Power Gym - Gela


COPPA ITALIA KUMITE

1 - Epyca - Assisi

2 - Sakura - Latina

3 - Csks Karate - Mestre

4 - Pol. Renshi – Bari


Positivo anche il bilancio della rappresentativa AKS Italia che vanta un medagliere composto da:

2 oro

5 argento

14 bronzo


Stefano Albino (AKS Rimini) conquista un bronzo nel kata e vince con assoluta padronanza di tecnica e completo controllo dell’avversario, il suo turno di combattimento nel Kumite a squadre; Roberto Manieri (Obi Arashi), campione di kata uscente, sfiorando l’oro per due decimi è argento nel Kata individuale, nonché bronzo nel kumite nel quale solo un misunderstanding tra designatori negli accoppiamenti, gli nega la finale per il primo e secondo posto. Sofia Armento, è bronzo nel Kata cintura arancione, mentre Cristian Buraga, secondo nel 2021 si piazza sul terzo podio nella categoria Kata, 11-12 anni. Buraga eAboujid e Manieri sono bronzo Kata a squadre. Omar Aboujid (R.Fitness) è anche terzo nel kumite ind. Il ragazzo ha doti tecniche indiscutibili ma il divario fisico non gli consente di imporsi oltre. Terzi classificati nel kumite anche Nicolae Eduard Soldeae Nicolò Armento che confermano i progressi. Bronzo anche per le sorelle Sofia e Nicol Michelini che è terza anche nel Kata. Il bravissimo Leonardo Lanciotti (AKS Rimini) conquista il bronzo nel Kumite e si conferma campione italiano nella categoria marroni 9-10 anni, Kata; specialità che vale l’oro per Hafsa Slimani (AKS Martinsicuro) e argento per la sorella Arwa. Christian Amabili cintura marrone 11 anni (AKS Rimini) terzo classificato Kata.


139 visualizzazioni0 commenti