top of page

VENATOR FIGHTING CHAMPIONSHIP OGGI 4 MARZO A ROMA

Aggiornamento: 9 ago 2023



COS’È VENATOR FIGHTING CHAMPIONSHIP

Venator FC è la più importante promotion italiana di MMA, l’unica nel nostro Paese ad essere organizzata come le grandi promotion internazionali. Nato nel gennaio 2015 con il suo primo appuntamento romano Venator FC raggiunge quota 32 eventi organizzati in 8 anni e ben 9 negli ultimi 12 mesi. Un volume organizzativo enorme che è stato solo rallentato e mai fermato dalla pandemia.

Sin dalla prima edizione ha infatti riproposto in Italia gli standard organizzativi dei grandi eventi mondiali. Si è sempre avvalsa di arbitri con esperienza in UFC ed ha ingaggiato negli anni diversi atleti di fama mondiale offrendo anche la prima grande passerella internazionale a future star delle MMA italiane, in primis Marvin Vettori l’unico italiano ad aver combattuto per un titolo UFC.

Attentissimo agli aspetti mediatici sin dalla sua prima edizione il management di Venator FC nel dicembre 2021 ha siglato un accordo con UFC Fight Pass, il servizio di streaming di eventi di sport da combattimento leader al mondo, di proprietà dell’Ultimate Fighting Championship. Si tratta dell’unica organizzazione italiana e di una delle pochissime in Europa presenti su questa piattaforma.


COSA SONO LE MMA

Le arti marziali miste (in inglese mixed martial arts, in sigla MMA) sono uno sport da combattimento a contatto pieno il cui regolamento consente l'utilizzo di tutte le tecniche sportive delle arti marziali e degli sport di combattimento. è quindi possibile colpire con braccia e gambe ma anche proiettare l’avversario e costringerlo ad arrendersi (in gergo “sottomissione”) utilizzando strangolamenti o leve articolari.

Questo sport mosse i suoi primi passi in Nord America e Giappone ad inizio anni ’90. Nel ’93 in particolare nacque l’UFC (Ultimate Fighting Championship), oggi la più importante organizzazione mondiale, quella che tra i suoi campioni ha annoverato un personaggio come Conor McGregor. Il successo planetario delle MMA risale ad inizio anni 2000 quando si tennero anche i primissimi eventi in Italia. Oggi nel nostro Paese sono presenti palestre in quasi tutte le province e molti atleti passati per Venator FC hanno poi calcato con successo i palcoscenici internazionali di questo sport.


VENATOR FC 14, LE GRANDI MMA ITALIANE SBARCANO NELLA CAPITALE

ROMA - Sabato 4 marzo gli studi dell’emittente romana Gold TV (inizio ore 19.00) ospiteranno l’edizione numero 14 di VENATOR FC, la promotion di MMA leader nel nostro Paese tanto da essere l’unica organizzazione italiana a trasmettere integralmente tutti i suoi eventi su UFC Fight Pass, la piattaforma di streaming della più importante promotion di MMA al mondo. Non è un caso che questo accada perché molti atleti che poi hanno raggiunto l’ottagono della UFC hanno mosso i primi passi proprio in Venator. Su tutti il nostro Marvin “the italian dream Vettori” ma vanno ricordati anche Jack Hermansson e l’atleta italiano di punta in Bellator Daniele Scatizzi.


Gli studi di Gold TV presso il tecnopolo tiburtino di Roma, allestiti in stile UFC Apex di Las Vegas, ospiteranno un pubblico selezionatissimo per un evento glamour come non si è mai visto in Italia. Una cornice perfetta per una card esplosiva.

I match, quasi tutti internazionali e dall’altissimo tasso tecnico saranno diretti da due arbitri UFC che la promotion ha fortemente voluto nello staff. In card anche due match femminili che porteranno tecnica e grazia al grande spettacolo di sport.

Tutto ciò grazie alla collaborazione tra Venator e la nascente LIMMA (Lega Italiana MMA) che ha messo a disposizioni gli studi e che supporterà l’intero evento insieme ad A.S.C. (Attività Sportive Confederate – Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal Coni).


Il main event della serata vedrà contrapposti nei Pesi Leggeri (al limite dei 70 KG) il nostro Michelangelo Colangelo (11-3) e lo spagnolo Samuel Blasco.

Originario di Gravina di Puglia “the farmer”, come altri atleti italiani, grazie ai buoni auspici di Venator ha potuto trasferirsi al Manchester Top Team di Carl Prince, definito dall’ex campione dei Massimi UFC Frank Mir “uno dei migliori coach con cui abbia mai lavorato”. I risultati si sono visti, arriva infatti da 2 vittorie per KO. A Venator FC 12 lo scorso ottobre ha spento con una ginocchiata spettacolare il fighter polacco Oskar Herczyk, mentre a dicembre ha ottenuto un KO tecnico ai danni del britannico Harry Dievies a Vida Fight Championship 5 a Manchester. In carriera vanta ben 8 successi su 11 per Ko e 4 delle sue ultime 5 vittorie sono arrivate prima del limite. Il portale americano Tapology lo classifica come miglior peso Leggero italiano e come terzo nel ranking nazionale della categoria superiore, i Welter (al limite dei 77 KG).

Anche Samuel “Yann” Blasco arriva da 2 successi prima del limite ma per strangolamento, ottenuti nella sua Spagna ed in Belgio. Nel suo record ben 5 successi per sottomissione ma anche 2 Ko e non sorprende dato che si è cimentato anche nella Kickboxing. È insomma un atleta completo ed insidioso.

Nel co-main event riflettori puntati invece su “L’angelo veneziano” Manolo Zecchini. Dopo essere sceso dai Leggeri (-70 kg) ai Piuma (-66 kg) il fighter veneto sembra aver trovato la sua giusta dimensione. Ha infatti ottenuto 2 Ko negli ultimi 2 match. Quello con una spettacolare ginocchiata saltata contro Abou Tounkara nell’ottobre scorso a Venator FC 12 è diventato virale in breve tempo. Si è allenato alla Jackson Wink MMA in Arizona, uno dei migliori team del mondo. In carriera può vantarsi di ben 10 vittorie su 11 prima del limite e di queste 9 sono state per KO.

Il suo avversario arriverà niente meno che da Curitiba in Brasile. È Alan Silverio (8-6-1) atleta in striscia vincente da ben 5 match. Metà delle sue vittorie sono arrivate per KO. Batterlo catapulterebbe Zecchini sul palcoscenico internazionale.

Nei Leggeri il bresciano Michael “the sniper” Pagani, 24 da poco compiuti, metterà a rischio la sua imbattibilità (5-0) contro lo spagnolo David Mora (8-4). Il fighter di Lonato del Garda è compagno di team di Mara Romero Borella, l’unica italiana ad aver combattuto in UFC, al suo attivo ha 4 vittorie su 5 per Ko compresi gli ultimi 2 incontri. L’unico suo successo ai punti è stato nel 2021 contro il ben più esperto Gianluca “Django” Rocca, atleta della promotion americana Combate Global. Mora ha una maggior esperienza, anche a livello internazionale, ed è un combattente molto completo avendo ottenuto in carriera 4 Ko e 2 sottomissioni. Un vero “gate keeper” per il nostro connazionale ovvero un avversario che, se battuto, segnerebbe un punto di svolta nella sua carriera.

E una svolta, davanti al pubblico di casa, la cercherà anche Simone “the tiger” D’Anna (8-4) con l’afgano di base in Germania Zafar Mohsen (11-4) nei Pesi Piuma. Il fighter capitolino è allievo di Alessio “manzo” Di Chirico, uno dei pochi italiani ad aver combattuto in UFC, e dell’assoluto pioniere delle MMA in Italia Michele “super Mike” Verginelli ha già combattuto in Inghilterra e nell’importante promotion americana Bellator. Può vantare 3 vittorie per Ko e 2 per sottomissione. Il suo avversario ha combattuto nei maggiori eventi tedeschi e bel prestigioso circuito BRAVE FC. Ha centrato 9 vittorie su 11 prima del limite ed arriva da una affermazione per Ko al primo round.



È iraniana ma fiorentina d’adozione “the demon” Samin Kamal Beik (5-4) che nei Pesi Paglia femminili (-52 KG) sfiderà l’ungherese Beata Juhasz dal record over all di 7-5. Fighter estremamente grintosa e completa (ha 2 successi per Ko e 2 per sottomissione) la Samin ha esperienza in BRAVE FC ed altre promotion internazionali. La sua avversaria è invece una forte lottatrice avendo vinto prima del limite solo per sottomissione (5 volte).






Ad aprire la main card saranno nei Pesi Massimi Leggeri Gianni “gladiator” Massafra (2-1) ed Albert “the legend” Serpeti (1-1). Sarà a tutti gli effetti un match internazionale in quanto il tarantino Massafra vive e si allena a Mannheim in Germania mentre Serpeti arriva da Gioia Tauro in Calabria. Il pugliese cerca riscatto dopo la sconfitta dello scorso ottobre a Venator 12 che mise fine ad una striscia vincente di ben 5 match contando anche quelli da dilettante. Da pro ha vinto sempre per sottomissione. Serpeti vanta invece solo 1 vittoria ai punti e dovrà dimostrare di meritarsi un palcoscenico mondiale come quello di venator FC.


Sono infine previsti 3 match nella preliminary card con altrettanti atleti al debutto da pro.

La pavese Alice Pisciotta (1-0) affronterà la romana Chiara Francavilla che debutta da pro dopo aver sconfitto nei dilettanti Jasmine Favero, una delle migliori atlete delle MMA italiane.

Fabio Morlacchi (1-1), lodigiano passato al Manchester Top Team, arriva da una vittoria per sottomissione nel primo round a Venator FC 12. A Roma se la vedrà con Daniele Caldarera al debutto da pro dopo la partecipazione ai mondiali dilettanti dello scorso anno.

Ad aprire la serata sarà invece Alessio Freguglia (1-0 dopo il KO ottenuto a Venator FC 12) contro il debuttante Adrian Bektasevic sloveno di base a Monfalcone.



IL PROGRAMMA DELLA SERATA


I match di Venator FC 14 inizieranno alle ore 19:00 e sono tutti previsti sulla distanza dei 3 rounds da 5 minuti ciascuno. Ecco la card completa dell’evento:


PRELIMINARY CARD (dalle H 19.00)


Pesi Massimi Leggeri: Alessio Freguglia vs Adrian Bektasevic


Pesi Gallo: Fabio Morlacchi vs Daniele Caldarera


Pesi Mosca Femminili: Alice Pisciotta vs Chiara Francavilla



MAIN CARD


Pesi Massimi Leggeri: Gianni Massafra vs Albert Serpeti


Pesi Paglia femminili: Samin Kamal Beik vs Beata Juhasz


Pesi Piuma: Simone D'Anna vs Zafar Mohsen


Pesi Leggeri: Michael Pagani vs David Mora


Pesi Piuma: Manolo Zecchini vs Alan Silverio


Pesi Leggeri: Michelangelo Colangelo vs Samuel Blasco

37 visualizzazioni

Comments


bottom of page