Politica - Balneari - Ghera (FdI): "messa al bando concessioni danneggerà economia del Lazio"

Aggiornamento: 22 feb


<< Indire gare europee significa consegnare gran parte del nostro litorale a grandi gruppi stranieri e c’è inoltre il rischio che ad acquistare siano società di copertura e che le nostre spiagge finiscano preda di speculatori. Sul tema del rinnovo delle concessioni si è tanto dibattuto in Consiglio Regionale, ma evidentemente l’Amministrazione Zingaretti non ha saputo o non ha voluto rappresentare al Governo le istanze delle imprese balneari del Lazio e delle attività dell’indotto, che costituiscono una quota importante dell’economia regionale e rappresentano un modello turistico a livello internazionale. Nulla è stato fatto dal PD, che pure è presente in entrambe le maggioranze, per consentire ai Comuni litoranei di confrontarsi con l’Esecutivo Draghi. Gli operatori balneari sono sacrificati in nome di un errato concetto di europeismo ed un esasperato liberismo. Piccole e Medie imprese difficilmente riusciranno a riottenere le concessioni e non potranno ammortizzare gli investimenti. Le Multinazionali fagociteranno le nostre aziende e tanti posti di lavoro andranno persi.>> Così in un comunicato Fabrizio Ghera Capogruppo di Fdi alla Regione Lazio.

42 visualizzazioni0 commenti