top of page

Conferenza stampa di presentazione del RESPIRI FESTIVAL all'XI Municipio


Respiri Festival XI municipio

Si è svolta Giovedì 11 gennaio presso il Municipio XI di Roma la conferenza stampa di presentazione del "Respiri Festival" organizzato dall’Associazione Molinari Art Center Teatrolibero di Roma, via Antonino Lo Surdo 51.

"Respiri festival" è un progetto risultato vincitore dell'Avviso Pubblico promosso da Roma Capitale in collaborazione con Zetema Progetto Cultura ed è patrocinato dal Municipio XI Roma Arvalia Portuense.

Il festival è dedicato alla danza e al teatro d'autore con l'obiettivo di dare visibilità a giovani ed emergenti coreografi offrendo loro uno spazio per la presentazione di una proposta coreografica compiuta o "work in progress"; media partner della manifestazione RadioDanza, la web radio dedicata alla cultura che seguirà tutti gli eventi della manifestazione.

Alla Conferenza erano presenti Floriana Valente (direzione organizzativa e amministrativa ) che ha introdotto il progetto e ha parlato dell'associazione culturale Molinari Art Center Teatrolibero attiva sin dal 2009 e che propone, oltre ad una intensa attività di formazione per giovani artisti, una serie di eventi nel suo spazio performativo alternativo che avvolge il pubblico e lo rende partecipe e protagonista; è intervenuto poi il Presidente del Municipio XI, Gianluca Lanzi, insidiatosi circa due anni fa e che, come ha detto in conferenza, sta cercando di ampliare sempre più i fondi del Municipio destinati alla cultura; ha poi sottolineato quanto siano importanti manifestazioni come il " Respiri Festival" che oltre al corposo apporto di arte, danno la possibilità al pubblico dei quartieri periferici di avvicinarsi al teatro.


Programma Respiri Festival

Giacomo Molinari, direttore artistico del progetto (e del Molinari Art Center) ha sottolineato l'importanza del sostegno degli enti pubblici all'Arte e alla creatività, soprattutto quella dei giovani, mettendo a disposizione degli artisti degli appositi spazi performativi ove siano carenti, come appunto nel Municipio XI.

Gabriele Cantando Pascali, curatore artistico della manifestazione e redattore di Radiodanza, ha parlato di come, insieme a Giacomo Molinari e Floriana Valente, sia maturata l'idea di creare il " Respiri Festival" vista l'oggettiva difficoltà di alcuni giovani artisti di proporre e distribuire le loro creazioni, forse anche perché in Italia è pressoché assente la cultura del " rischio" inteso proprio come attribuzione di possibilità a giovani e sconosciuti artisti.

Alessandro D'Aiutolo, responsabile della promozione e della comunicazione, ha messo l'accento sull'importanza dei social, nuovo linguaggio contemporaneo, accennando che, proprio attraverso le modalità previste dai social, saranno diffuse e divulgate tutte le notizie relative alle performances facenti parte del Festival; ha spiegato poi una delle modalità di valutazione dei lavori coreografici partecipanti al contest, ossia la votazione tramite un QRcode dal proprio dispositivo mobile, un innovativo metodo per rendere il pubblico ancora più partecipe.

L'assessore alla Cultura del Municipio Arvalia, Alberto Belloni, ha sottolineato poi il valore della realtà Molinari Art Center Teatrolibero e la sua nota attività culturale e sociale volta alla diffusione della condivisione di creatività, interazione tra le generazioni e le diverse etnie, molto presenti sul territorio, ribadendo il sostegno dell’Amministrazione a questa ed analoghe iniziative.

Marco Molinari (responsabile tecnico del Teatrolibero) ha posto l’accento sugli allestimenti dello spazio performativo, creati appositamente per “avvolgere” ed abbracciare il pubblico in modo che non si solo partecipe attivamente ma si fonda con gli artisti.

Infine, la parola all’addetta alla segreteria generale del progetto, Francesca Romana Mastropaolo, la quale ha accennato al duro ed intenso lavoro che ogni giorno il Molinai Art Center svolge con gli allievi e le famiglie finalizzato alla piena integrazione nelle attività che svolgono un ruolo non soltanto ludico e di movimento ma anche e soprattutto di risoluzione, spesso, di problematiche legate alla crescita dei giovani.

21 visualizzazioni

Post correlati

Comments


bottom of page