David Sassoli. Morte di un presidente.

David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo, è morto oggi 11 gennaio 2022 a seguito di complicazioni dovute da una disfunzione del sistema immunitario. Nel settembre 2021 aveva sofferto di una forma acuta di Polmonite da Legionella, che aveva richiesto un ricovero di alcuni giorni, ripetuto poi a fine dicembre 2021.

Sessantacinque anni, essendo nato il 30 maggio 1956, Davide Sassoli era stato giornalista, conduttore televisivo e dal 2007 al 2009 vicedirettore del TG1. Dopo gli inizi nella carta stampata (il Tempo, il Giorno) nel 1992 passa al giornalismo radiotelevisivo come inviato di cronaca del TG3. Nel 1996 passa al TG2, chiamato da Carlo Freccero, e nel 1998 ha il suo primo incarico come conduttore per Prima, rotocalco quotidiano del TG1. Nel 1999 entra nella redazione del TG1, divenendo il volto televisivo prima dell’edizione delle 13:30, e poi di quello delle 20. Quando Gianni Riotta divenne direttore del TG1, Sassoli lo affiancò come vicedirettore. Nel 2009 il salto in politica. In occasione delle Elezioni Europee Sassoli si candida nelle liste del PD, e viene eletto. Rieletto nel 2014, è nominato vicepresidente del Parlamento Europeo, carica che terrà fino al 2019. Eletto per un terzo mandato al parlamento europeo nel 2019, il 3 luglio di quell’anno viene eletto Presidente del Parlamento Europeo.

Lascia la moglie Alessandra Vittorini, e due figli, Livia e Giulio.


La redazione di Plusnews, pur critica verso alcune scelte politiche operate nel ruolo istituzionale, si unisce al cordoglio della famiglia per la scomparsa di un (ex) collega.

37 visualizzazioni0 commenti