GIORNO DEL RICORDO


Cippo carsico-Ricordo dei caduti Giuliani dalmati-Roma

Fitto il programma del Giorno del Ricordo. Aperto alle 9 di stamane con l’omaggio alle vittime delle foibe al quartiere Giuliano Dalmata e proseguito alle ore 11 con la cerimonia alla Camera e alle 12 col doveroso passaggio all’altare della Patria. Dalle 15 si sta tenendo la rituale cerimonia in Campidoglio.

Su RAI2, invece, dalle 17 andrà in onda il tg speciale per il Giorno del Ricordo. In studio on. Luciano VIOLANTE, dott. Marino MICICH direttore Archivio Museo storico di Fiume, Prof. Giuseppe PARLATO storico e docente universitario.

Museo Storico di Fiume -San Vito Patrono della città

Abbiamo raggiunto telefonicamente il dott. Marino Micich direttore Archivio museo storico di Fiume, per un pensiero

“Oggi è il Giorno del Ricordo. Una importante ricorrenza che vuole ricordare la sofferenza di oltre 300.000 esuli istriani fiumani e dalmati e le 12.000 vittime nelle foibe e nei lager jugoslavi di Tito. Una tragedia silenziata per decenni nei libri di testo scolastici e nei media. Le autorità governative sapevano tutto ma imposero una sorta di congiura del silenzio. Oggi se ne parla più diffusamente ed un fatto positivo. Ricordare l 'italianità sradicata in Istria per amore della verità e non per rinfocolare nuovi odi o tensioni ma per costruire un dialogo europeo basato sulla verità dei fatti storici. A Roma esiste l 'Archivio museo di Fiume con il centro di studi adriatici che conserva la memoria di un popolo incolpevole che ha sofferto solo perché italiano.

Particolare del Museo Storico di Fiume

Il centro è aperto al pubblico e collabora con università e scuole sui temi storici della frontiera orientale”.


62 visualizzazioni0 commenti