top of page

L’infiorata a Gallicano nel Lazio


Le origini di questa festa risalgono a fine 800. La Processione del Corpus Domini sfila, la mattina o nel pomeriggio dopo la messa solenne, sul tappeto floreale.


Non è un evento qualunque l’Infiorata.


E’ il cuore di un paese portato nelle vie e per le piazze, è la cultura e la tradizione messe in scena dai nonni con l’aiuto dei figli e dei nipoti, è il passato, il presente e il futuro che lavorano fianco a fianco.


La creazione del disegno e la posa ( una volta fu dei petali ) iniziano nella giornata antecedente alla processione, per garantire la freschezza e l’integrità della composizione anche se da qualche tempo non allestita più con i fiori, ma altrettanto suggestiva.


Nella sera del sabato precedente la processione i materiali, i modelli di carta e tutto il necessario per realizzare il proprio “quadro” vengono portati in strada e alla 20 dopo la preghiera dell’Infioratore ( circa 300 tra donne uomini e bambini) si mette in moto la “grande macchina dell’Infiorata” Ognuno dei partecipanti si reca nel borgo storico e si attiva con il proprio gruppo per realizzare la propria opera d’arte.


Il vero e proprio lavoro inizia almeno 3 mesi  con un lavoro certosino di studio creazione e progettazione con la ricerca e selezione dei materiali necessari. Un lavoro che negli anni diventa sempre più tecnico attento e ricercato grazie anche al ricambio generazionale che apporta sempre più linfa vitale, energie e nuove idee.


Da qualche anno la nostra Infiorata è dedicata ad un tema che viene selezionato nelle riunioni preparatorie ed accogli anche curatori, artisti nazionali ed internazionali di varie razze e religioni ai quali chiediamo di esprimere artisticamente il loro sentire rispetto al tema prescelto.


Quest’anno abbiamo diviso l’infiorata in 5 parti con un tema unico.


E’ necessario ricordare che  i disegni di seguito riportati NON SONO ESPRESSIONE FEDELE DI QUANTO VERRA’ RAPPRESENTATO.


Il lavoro di ideazione, creazione e preparazione di anno in anno si è trasformato in un vero laboratorio artistico di generi e tendenze artistiche che vanno dallo stile classico a quello contemporaneo passando per le ultime tendenze conosciute al grande pubblico rivisitate dalle “nostre “ infioratrici , che sono un vero “fiore” all’occhiello ( paragono non fu mai più appropriato) della nostra manifestazione.


I quadri dell’Infiorata si vedono solo ed esclusivamente nell’Infiorata non hanno né copie né imitazioni perché sono realizzate a hoc per il tema prescelto ed espressione artistica autentica.


Al lavoro delle nostre magnifiche infioratrici si è unito quello dei catechisti e dei loro studenti ed anche quello dei ragazzi della terza classe delle Scuole Medie del Comprensorio Scolastico di Gallicano nel Lazio che hanno prodotto in maniera originale il loro lavoro artistico sul tema.


Unito a questi hanno partecipato un gruppo di artisti professionisti italiani ed esteri, che si sono cimentati in questa nostra avventura, interpretando a loro modo il tema prescelto.


La posa dell’infiorata è un attività artistica che riunisce in se estro, artigianalità e manualità , quindi molti dei disegni riportati nell’opuscolo sono ESCLUSIVAMENTE delle bozze di riferimento realizzate da loro stessi.


La particolarità assoluta di quest’anno è che i disegni SONO ORIGINALI , non esistono copie, o modelli di riferimento . I disegni realizzati sono stati prodotti unicamente dalle nostre infioratrici che hanno interpretato il messaggio del tema di quest’anno.


Il livello raggiunto dalla nostra Infiorata come avanguardia di arte contemporanea è assolutamente interessante e che si differenzia da tutte le altre che hanno nelle immagini classiche e di arte sacra il loro focus. Abbiamo già da qualche anno scelto un linguaggio differente, più diretto e meno convenzionale di rappresentare l’Eucarestia,


L’Arte contemporanea, una vera e propria prospettiva sul mondo. I primi esempi che ci vengono in mente sono legati alla quotidianità, come fumetti o poster, oppure a opere difficili da comprendere ed in ogni caso è un arte che ci avvicina e non ci allontana.


Difatti, seppure non si abbiano dei riferimenti temporali precisi, raccoglie diversi movimenti e filoni artistici con diverse tendenze espressive.


L’arte contemporanea è infatti la videoarte, la fotografia, la pittura, le installazioni artistiche ma anche scultura, musica e performance originali. Abbiamo voluto appunto interpretare un messaggio così importante come quello Eucaristico unendolo a quello semplice e diretto di Papa Francesco attraverso una “pittura” vivace nei colori e potente nelle immagini che troverete rappresentate


Per tale ragione quest’anno per “raggiungere tutti” abbiamo aggiunto anche le videoriprese dei lavori dell’Infiorata a Largo Marconi cercando anche di dare un interpretazione in chiave religiosa di un capolavoro dell’arte moderna Balloon Girl (La ragazza o bambina con il palloncino)  tra le opere più conosciute iconiche anche stilisticamente riconoscibili di Banksy, uno degli artisti moderni più famose


Il nostro grande ringraziamento va infine agli artisti che hanno dedicato il loro tempo prezioso per raccontarci la loro Infiorata, dai quadri di Silvia Fiorenza e Reinhard Pfingst alle installazioni sulle scale della Chiesa di S.Rocco di M’arte Studio del mastro Fulvio Merolli, che da anni ci segue e ci supporta con dedizione ed umiltà, e dell’artista Alessia Forconi


Ecco la sequenza


1. Piazza S. Andrea: dedicata ad un quadro contemporaneo realizzato dall’artista Silvia Fiorenza, 1 disegno;


2. Via Maestra ( lato Piazza S.Andrea ): Raffigurazione dei Gonfaloni della Parrocchia S.Andrea e Comune di Gallicano nel Lazio, 2 disegni;


3. Via Maestra dedicata ai quadri artistici realizzato dagli infioratori più giovani provenienti dalle classi di catechismo, 7 disegni più la croce;


4. Piazza S. Andrea e Via Maestra ( lato Campanile) : dedicata ad un quadro contemporaneo realizzato dall’artista; Reinhard Pfingst , 1 disegno;


5. Piazza del Mercato dedicata a quadri artistici realizzato dal gruppo parrocchiale dell’Infiorata, 1 disegno;


6. Piazzetta Cappella ( lato Via Maestra) dedicata a quadri artistici realizzato da infioratori di associazioni, 1 disegno;


7. Piazza della Rocca: dedicata ad un quadro di arte contemporanea realizzato dalle nostre infioratrici con il contributo degli studenti delle classi medie, 1 quadro con 6 disegni;


8. Via Roma dedicata ai quadri artistici realizzati dalle nostre maestre infioratrici che sono la massima espressione artistica  della nostra manifestazione, 3 quadri , 1 tema con 22 disegni;


9. S. Rocco installazione sulle scalette realizzata dagli artisti di M’arte Studio del mastro Fulvio Merolli,  e dell’artista Alessia Forconi, 1 installazione.


9 SEZIONI , 10 QUADRI, 35 DISEGNI, 1 INSTALLAZIONE e 1 Stazione Videoproiezione

48 visualizzazioni

Post correlati

Comments


bottom of page