Una momentanea perdita di memoria

Intervista al Senatore De Vecchis sulla deposizione di Toninelli


Nella dimensione farsesca del nostro scenario politico, un ministro dell’Interno viene rinviato a giudizio per aver esercitato le sue funzioni e ciò, nonostante lo stesso ex ministro Tria abbia più volte dichiarato in diretta tv che l’intero esecutivo, Conte e Toninelli compresi, fosse informato e condividesse la misura intrapresa dal Viminale. Tant’è, il governo meno organizzato e solido della storia della Repubblica, piuttosto che concentrare ogni sforzo nel tentare di venire fuori dalle acque torbide in cui ha incagliato lo Stato, s’imbarca in qualcosa che sembra avere i contorni di un surreale tentativo di depotenziamento politico di Salvini mediante il potere giudiziario.


E fin qui saremmo ancora nell’acqua di sentina ma siccome al grottesco non c’è mai fine, ecco il colpo di teatro: chiamato a Catania a testimoniare in udienza preliminare, l’ex ministro dei Trasporti Danilo Toninelli non ricorda. Questo processo è il caso politico più chiacchierato da quando si fece cadere il governo Berlusconi ma Toninelli che pure ha preso parte a decine di trasmissioni televisive proprio su questo tema, non ricorda i fatti.

Ne parliamo col Senatore William De Vecchis.

Senatore andiamo subito al nocciolo della questione: l’ex ministro Toninelli non ricorda, un suo commento? Toninelli con i suoi non ricordo dimostra di essere perfetto per la maggioranza che sostiene un governo irresponsabile è poco coraggioso nelle decisioniD:Un suo giudizio sul processo Salvini. Un processo farsa un processo politico che vede per la prima volta un ministro alla sbarra per aver solo svolto il suo dovere a difesa dei confini nazionali, sarà un boomerang per tutti i detrattori di Salvini. Cosa pensa dell"azione di governo sul covid e in generale?

Governo in confusione che agisce a colpi di DPCM una maggioranza litigiosa che sta facendo solo il male della nazione. Lei è molto vicino al nostro territorio e a Ladispoli. Un suo giudizio su Grando e la sua maggioranza Alessandro Grando è un esempio di ottimo amministratore per noi della lega, sta cambiando il volto della città in meglio. L’ apertura del nuovo commissariato e del palazzetto dello sport dimostrano il suo interesse per la sicurezza e salute fisica dei suoi cittadini. Promosso a pieni voti . Mi dica della sua azione in senato,,quali obiettivi persegue La mia azione in senato e’ volta soprattutto all’ interesse del territorio laziale, tutela del lavoro e ambientale.

46 visualizzazioni0 commenti