Coronavirus: Pfizer ritarda ancora la consegna dei vaccini

Aggiornato il: gen 25


Intanto altri 8.824 positivi con 158.674 tamponi e 377 morti, tasso di positività a 5,6%


Ancora ritardi di Pfizer nella consegna dei vaccini destinati all'Italia: secondo quanto comunicato dal Commissario Arcuri, la casa farmaceutica statunitense ha consegnato oggi nel nostro paese circa 48.000 dosi rispetto alle 397.000 previste per questa settimana. Oggi ne arriveranno solamente 53.820 e domani le restanti 241mila.


La comunicazione è stata data dalla Pfizer nel tardo pomeriggio di ieri, spiegando che il ritardo è dovuto al nuovo piano di distribuzione per le prossime settimane. Il commissario Domenico Arcuri ha definito letteralmente come un "ulteriore incredibile ritardo", deplorando la decisione di Pfizer di ritardare la consegna delle dosi di vaccino all'Italia previste per questa settimana.


Intanto sono 8.824 i test (molecolari e antigenici) positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia, su 158.674 test eseguiti, secondo i dati del ministero della Salute. Il tasso di positività scende ancora al 5,6% (ieri era al 5,9%). Le vittime sono 377. Ieri i positivi erano stati 12.415 e i morti lo stesso numero, 377. In totale i casi da inizio epidemia sono 2.390.101, le vittime 82.554. Gli attualmente positivi sono 547.058 (-6.316 rispetto a ieri), i guariti e i dimessi 1.760.489 (+14.763), in isolamento domiciliare ci sono 521.630 persone (-6.484).


A questi dati, tutti in diminuzione rispetto alla giornata precedente, si contrappone l'aumento di 41 unità i pazienti in terapia intensiva. In totale i ricoverati in rianimazione sono 2.544 . I pazienti in area medica - reparti ordinari - sono in totale a 22.884.

3 visualizzazioni0 commenti