top of page

I nuovi appuntamenti promossi dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale

Teatro, danza, musica, cinema, arte, letteratura, incontri, attività per bambini e famiglie, laboratori e workshop: prosegue il ricco calendario di eventi promossi dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Tante opportunità per vivere la città, grazie alle iniziative proposte dalle istituzioni culturali cittadine e ai progetti delle associazioni vincitrici dell’Avviso pubblico per la concessione di contributi destinati a sale teatrali private con capienza inferiore a 100 posti per la stagione 2023/2024.



Ecco alcuni degli appuntamenti.


TEATRO E DANZA

Il Circolo Culturale Argostudio, in collaborazione con il Teatro del Lido di Ostia, propone No man’s land - percorso di alta formazione teatrale, progetto formativo rivolto a giovani attrici e attori già diplomati e non solo, che ricercano la possibilità di affermarsi come professionisti nel mercato del lavoro. Con la direzione artistica di Francesco Frangipane e Tiziano Panici, il programma prevede incontri intensivi con grandi professionisti del settore, attori e attrici, registi e drammaturghi attivi nella produzione indipendente teatrale ma anche nel cinema e nella televisione. Tra gli appuntamenti, al Teatro Argot Studio (via Natale del Grande 27), in collaborazione con Dominio Pubblico, sono in calendario anche dei percorsi di visione, talk e incontri pubblici con alcuni importanti nomi in scena nel corso della stagione della sala teatrale di Trastevere. Il terzo di questi incontri, con l’attore Tommaso Ragno, è in programma il 1° marzo alle 17. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria alla mail info@teatroargotstudio.com.


Si conclude il 3 marzo SperimentArti, la rassegna di nuova drammaturgia presentata dal Centro Culturale Artemia. Dal 1° al 3 marzo, presso la sede del Centro (via Amilcare Cucchini 36) andrà in scena La parrucchiera dell’Imperatrice, spettacolo della compagnia ScostuMatoTeatro, scritto da Franca De Angelis e diretto da Christian Angeli. Due donne – Sissi e Fanny – diverse nel destino e nelle ambizioni, ma accomunate da una stessa condizione esistenziale di infelicità, si raccontano in un gioco di specchi in cui, di volta in volta, si scambiano i ruoli di vittima e carnefice, fino all’epilogo. In scena, Patrizia Bernardini e Giovanni Sansonetti. Orari: venerdì e sabato ore 21, domenica ore 18. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 334.1598407 (anche sms o WhatsApp). Max 50 spettatori.


Per la programmazione della Fondazione Teatro di Roma, sul palco del Teatro India, il 3 marzo alle 20 l’attrice/performer Marta Ciappina sarà protagonista dello spettacolo di danza Gli anni di Marco D’Agostin con le conversazioni di Lisa Ferlazzo Natoli, Paolo Ruffini e Claudio Cirri. C’è una distanza incolmabile tra quel che è successo un tempo e il modo in cui ci appare ora: la coreografia tenta di ricucire questo strappo, invitando gli spettatori a giocare con la propria memoria in una trama di andate e ritorni che confonde le storie, le canzoni e i ricordi.


Sul palco del Teatro Argentina, invece, il 5 marzo alle 20 debutta Ciarlatani, scritto e diretto da Pablo Remón, con Silvio Orlando e con Francesca Botti, Francesco Brandi e Blu Yoshimi. Una commedia in cui quattro attori, in un viaggio attraversato da una moltitudine di personaggi, spazi e tempi, daranno vita a una divertente satira sul mondo del teatro e del cinema, ma anche a una riflessione sul successo, sul fallimento e sui ruoli che ricopriamo dentro e fuori la finzione (repliche fino al 17 marzo).


Nel salottino della Sala Squarzina del Teatro Argentina, fino al 3 marzo, nell’ambito della rassegna Il Teatro Valle: trecento anni di spettacoli, ultimi giorni per visitare l’esposizione sui maestri dell’Opera Buffa del primo Ottocento – Cimarosa, Rossini e Donizetti – con illustrazioni, approfondimenti e curiosità; a disposizione dei visitatori anche l’opera/installazione di Jacopo Carreras e Emanuele de Raymondi dal titolo Buffe risonanze che utilizza il suono e lo spazio come strumenti espressivi e rende omaggio alle composizioni presentate per la prima volta al Teatro Valle: Il pittore parigino, La Cenerentola, L’ajo nell’imbarazzo. Drammaturgia, Roberto Scarpetti; voci: Anna Bisciari, Renato Civello, Chiara Davolio, Francesco Maruccia, Martina Tinnirello e Lorenzo Tomazzoni. La mostra è visitabile dal giovedì alla domenica dalle 12 alle 15; ingresso gratuito fino a esaurimento posti.


Al Teatro del Lido di Ostia, il 2 marzo alle 19 va in scena Grotesk!, spettacolo diretto e interpretato da Bruno Maccallini, accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo dal Kabarett Ensemble composto da Stefano Costantini (tromba), Flavio Cangialosi (contrabbasso) e Pino Cangialosi (pianoforte, fagotto, percussioni, armonium) e con i costumi di Alexandra Stelzer e Alice Paris. Uno spettacolo che rievoca il Kabarett della Berlino degli anni ’20, con il suo humor caustico e anarchico. In scena, un “conférencier” irriverente che indossa i panni del comico e del provocatore, destreggiandosi fra musiche e testi esilaranti. Biglietti online su www.vivaticket.com.


Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, fino al 3 marzo proseguono le repliche de Le cose che t’ho imparato di Carlo Picchiotti, per la regia di Siddhartha Prestinari, con Stefano Ambrogi ed Ermenegildo Marciante. Uno spettacolo noir che non disdegna i toni leggeri della commedia divertente, conducendo lo spettatore attraverso un percorso ricco di colpi di scena (da martedì a sabato ore 21; domenica ore 17.30). In Sala Piccola invece, fino al 2 marzo, ogni sera alle 21 è di scena lo spettacolo Mio per sempre di Pierfrancesco Franzoni e Loredana Giordano (anche in scena), per la regia di Renato Giordano. Una donna smarrita nella sua indicibile tragedia – un’adolescenza travolta e sconvolta da un orco – aggiusta bambole rotte e abbandonate e, con delicatezza e tormento, le accudisce con amore. Biglietti online su www.vivaticket.com.


Al Teatro Biblioteca Quarticciolo, il 2 marzo alle 21 e il 3 marzo alle 17, nell’ambito di Vertigine, la Stagione di Danza 2024 di ORBITA | Spellbound Centro Nazionale di Produzione della Danza a cura di Valentina Marini, la Compagnia Zappalà Danza presenterà le performance 2X2 + Cult us (estratti da Cultus) con le coreografie di Roberto Zappalà e interpreti Anna Forzutti, Silvia Rossi, Filippo Domini ed Erik Zarcone; mentre Spellbound Contemporary Ballet porterà in scena l’anteprima di Sola andata con la coreografia di Mauro Astolfi per i tre danzatori Maria Cossu, Giuliana Mele e Alessandro Piergentili. Biglietti online su www.vivaticket.com.


Per il progetto Qui si impara a... Teatrare, a cura di Opera aps, presso il Teatro Dafne (via Mar Rosso 331 – Lido di Ostia), fino al 31 marzo è possibile iscriversi: a un laboratorio professionale per adulti (fino al 24 giugno, ogni lunedì dalle 18 alle 22), in cui si approfondiscono dizione, impostazione della voce, recitazione comica e drammatica, espressività corporea, drammaturgia ed elementi di regia; a un laboratorio amatoriale di teatro per adulti (fino al 30 giugno, ogni sabato dalle 15 alle 17) che permette di partecipare a esercitazioni pratiche di espressività corporea e recitazione comica e drammatica su testi classici e moderni e di apprendere elementi di dizione. Max 15 partecipanti; prenotazione obbligatoria ai numeri 06.5667824 – 335.7518414 (anche WhatsApp) o alla mail teatrodafne@gmail.com.


MUSICA

Prosegue il ricco calendario di proposte musicali della Fondazione Musica per Roma all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Nel Teatro Studio Borgna, il 29 febbraio appuntamento con due nomi tra i più interessanti della scena indie, Bussoletti e Caravaggio. Il 29 febbraio e il 1° marzo, Gio Evan sarà sul palco della Sala Sinopoli con un'opera del tutto inedita, tra monologhi, poesie, canzoni e gag attraverso cui l'autore racconterà la forza della fragilità. In Sala Petrassi invece, il 28 febbraio e dal 1° al 3 marzo, continuano i concerti per celebrare i primi 30 anni di carriera del cantautore romano Daniele Silvestri con il resident show Il cantastorie recidivo. Doppia data per Gegè Telesforo, sul palco del Teatro Studio Borgna il 1° e 2 marzo con il suo personale tributo al blues e al suono delle formazioni del periodo jazz-groovy fine anni Cinquanta della Blue Note Records. Lo accompagneranno, Matteo Cutello (tromba), Giovanni Cutello (sax alto), Christian Mascetta (chitarra), Vittorio Solimene (tastiere) e Michele Santoleri (percussioni). Il 3 marzo alle 18 stessa sala per il Viaggio nel mondo psichedelico di Petra Magoni, poliedrica performer e cantante che sarà sul palco con la Jazz Campus Orchestra diretta da Massimo Nunzi. Tranne dove diversamente indicato, inizio spettacoli alle ore 21. Biglietti online su www.auditorium.com/it/ticket-one.


Alla Casa del Jazz, il 29 febbraio sarà sul palco Nils Berg, una delle voci più influenti del jazz scandinavo, con Basilicata dreaming, progetto che lo vede impegnato con il Cinemascope Trio, accanto a Konrad Agnas (batteria) e Josef Kallerdahl (basso elettrico, contrabbasso); il 1° marzo è la volta del sassofonista, compositore, vocalista e produttore Eric Darius, in concerto con il suo quintetto (Emiliano Pari, tastiere e voce; Alex LoFoco, basso; Antonio Castrovillari, chitarra; Enzo Astone, batteria; special guest, Roberta Gentile) in cui presenterà il suo ultimo lavoro, Unleashed. Il 2 marzo appuntamento con Thomas Umbaca mentre il 3 marzo (ore 18) sarà sul palco il pianista, compositore e critico Ethan Iverson con il suo trio (Thomas Morgan, contrabbasso, e Kush Abadey, batteria). Tranne dove diversamente indicato, concerti alle ore 21.

Proseguono, inoltre, gli incontri alla scoperta del mondo del jazz: il 3 marzo alle 11 Luigi Onori sarà in dialogo con Ada Montellanico e Massimo Nunzi per Voce alla grande orchestra, repertori a 360 gradi: quando l’amicizia si fa musica. Il 5 marzo alle 21, penultimo appuntamento de L’altra metà del jazz, ciclo di incontri a cura di Gerlando Gatto sul panorama jazz al femminile, che vedrà protagoniste Greta Panettieri ed Elena Paparusso.

Biglietti online www.ticketone.it.


Questi gli appuntamenti della settimana proposti dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il 28 febbraio alle 20.30, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, Alessandro Carbonare, Primo Clarinetto dell’Orchestra di Santa Cecilia, e il pianista Enrico Pace eseguiranno musiche di Brahms e Schumann. La serata si aprirà con le Tre Romanze op. 94 di Robert Schumann a cui seguiranno le due Sonate per clarinetto e pianoforte op. 120 di Brahms. La seconda parte del concerto si aprirà con i tre Phantasiestücke op. 73 di Schumann, brevi brani pieni di charme e di fantasia narrativa.

Saranno due artisti italiani i protagonisti del concerto Salut à la France!, in cartellone il 29 febbraio alle 19.30 (repliche, il 1° marzo alle 20.30 e il 2 marzo alle 18 in Sala Santa Cecilia). Sul podio, infatti, salirà Riccardo Minasi, Direttore principale della Mozarteumorchester di Salisburgo, sul palco con il Primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Andrea Obiso, classe 1994, al debutto da solista nella stagione sinfonica. La serata si aprirà con tre Ouvertures di Rameau dell’opera Zaïs, dell’opera-balletto Les fêtes de Polymnie e di Naïs. Seguirà il Terzo Concerto per violino di Camille Saint-Saëns, composto nel 1880 per il grande virtuoso Pablo de Sarasate. Quindi sarà la volta de Le tombeau de Couperin, tra le pagine più raffinate di Ravel. Chiude la serata la Suite tratta dalla Carmen di Georges Bizet che contiene alcune delle musiche più celebri dell’opera.


Giornata densa di appuntamenti quella del 5 marzo. Si parte nel Teatro Studio Borgna con lo spettacolo, nell’ambito del settore Education, dal titolo Degne di nota, di e con Liliana Fiorelli e Gianni Corsi: recital divulgativo sulle donne compositrici, proposto in vista della Giornata Internazionale della Donna dell’8 marzo. La mezzosoprano Marta Pacifici accompagnata da Greta Lobefaro al pianoforte eseguiranno musiche di Francesca Caccini, Barbara Strozzi, Fanny Mendelssohn, Clara Wieck, Ethel Smyth e Sofija Gubajdulina. Spettacoli alle 10.30 e alle 19. Nella stessa giornata, dalle ore 15, appuntamento in Sala Petrassi con Intrecci sonori, maratona musicale del Corso di perfezionamento di Musica da Camera dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretto dal M° Ivan Rabaglia, che eseguirà musiche di Beethoven, Brahms, Dvořák, Mendelssohn, Mozart, Saint-Saëns e Schumann (ingresso libero fino a esaurimento posti). Il programma del 5 marzo si conclude in Sala Santa Cecilia con il concerto delle 20.30 che vedrà sul palco la Hong Kong Philharmonic, tra le più importanti orchestre asiatiche, diretta dal M° Jaap van Zweden. Sul palcoscenico anche il pianista Alexandre Kantorow che eseguirà la Rapsodia su un tema di Paganini di Rachmaninoff. Aprirà il concerto la Asterismal Dance del compositore di Hong Kong, Daniel Lo; chiuderà la serata la Prima Sinfonia di Gustav Mahler.

Biglietti online su www.ticketone.it.


Al Teatro Villa Pamphilj il 2 marzo alle 11.30 la Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia presenta il Recital pianistico: concerto per pianoforte solo di e con Daniela Flonta che eseguirà musiche di Mozart, Berg e Chopin. Un percorso ricco di contrasti stilistici ed emotivi, dove la tecnica pianistica rafforza la bellezza espressiva di ogni brano. A pagamento. Info e prenotazioni: scuderieteatrali@gmail.com – 06.5814176.


CINEMA

Presso la Casa del Cinema a Villa Borghese, il 28 febbraio alle 19.30 con la proiezione di

Jules et Jim di François Truffaut (v.o.s.) termina la rassegna Lovestories, mentre il 29 febbraio giunge a conclusione anche Carta bianca a Marco Bellocchio che, come ultimi appuntamenti, propone le repliche de L'ora di religione (Il sorriso di mia madre) alle 17 e Marx può aspettare alle 19.30.

Il programma di marzo si inaugura con la rassegna Signore&Signore, una lunga carrellata di personaggi e attrici indimenticabili, tra classici e nuove proposte: il 1° marzo si terranno le proiezioni di Adua e le compagne di Antonio Pietrangeli (ore 17) e Gloria Bell di Sebastián Lelio (ore 19.30, v.o.s.), mentre il 2 marzo sono in programmazione le pellicole Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli (ore 17) e Irina Palm di Sam Garbarski (ore 19.30, v.o.s.); il 4 marzo alle 19.30 sarà la volta de La finestra sul cortile di Alfred Hitchcock (v.o.s.). Il 5 marzo alle 19.30, Buon compleanno, Walter: in occasione dei cento anni dalla nascita di Walter Chiari, la Casa del Cinema ricorderà lo straordinario interprete con la proiezione di Romance, opera seconda di Massimo Mazzucco, in concorso alla Mostra di Venezia nel 1986. A introdurla, il coprotagonista del film, Luca Barbareschi.

Biglietti online su www.boxol.it. Info: www.casadelcinema.it.


Anche per questa settimana il Nuovo Cinema Aquila proporrà al suo pubblico il meglio delle pellicole del 2023. Dal Festival di Cannes il film unanimemente considerato il più apprezzato, tanto dal pubblico quanto dalla critica, Perfect Days di Wim Wenders (v.o.s.). Da Venezia arriva, invece, Green Border, l'ultima acclamata opera della veterana Agnieszka Holland (anche in v.o.s.). In programmazione, inoltre, il melò Past Lives di Celine Song (anche in v.o.s.) e La sala professori di Ilker Catak (v.o.s.), candidato a un Oscar e già vincitore di un premio a Berlino. Ad aprire le proiezioni serali di quest’ultima pellicola sarà, dal 1° al 13 marzo, il cortometraggio Houseparty del regista Simone Marino, vincitore del Premio del Pubblico al 4th Free Aquila Fest, che sarà presente la sera del 1° marzo alle 21 e risponderà alle domande del pubblico. L’incontro sarà moderato dai direttori artistici del Festival, che esporranno le motivazioni dell’abbinamento tra corto e lungometraggio.


Da non perdere, infine, il documentario indipendente 16mm alla rivoluzione di Giovanni Piperno, che il 28 febbraio alle 20.30 sarà presente in sala in dialogo con Steve Della Casa e Luca Ricciardi, e l'atteso Dune-Parte 2 che segna il ritorno del canadese Denis Villeneuve al cosmico universo dello scrittore di culto Frank Herbert. Calendario completo disponibile su www.cinemaaquila.it.


KIDS

Nell’ambito degli appuntamenti dedicati al giovane pubblico dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il 1° marzo alle 10.30, sul palco della Sala Santa Cecilia, torna lo spettacolo Il mago di Oz, ispirato a una delle più belle fiabe della letteratura di tutti i tempi, scritta nel 1900 da L. Frank Baum. Allo spettacolo, realizzato in collaborazione con la Compagnia Venti Lucenti, parteciperanno la JuniOrchestra Teen, il Laboratorio Corale 2 e la Schola Cantorum. Biglietti online su www.ticketone.it.


Tra le iniziative promosse da Biblioteche di Roma per bambini e ragazzi, si segnala che il 29 febbraio alle 16.45, alla Biblioteca Centrale Ragazzi, si svolgerà l’incontro Intrepide letture a cura di Camilla Fava, volontaria del servizio civile del progetto Un nido di libri (dai 3 anni); prenotazione: ill.centraleragazzi@bibliotechediroma.it.

Invece alle 17, presso la Biblioteca Guglielmo Marconi, presentazione dei libri E se il cielo non piovesse? (Il Ciliegio Edizioni, 2019) e E se il cielo non nevicasse? (Gutenberg Edizioni, 2023) di Giorgio Volpe, con illustrazioni, rispettivamente, di Paolo Proietti e Francesca Corso. Durante l’evento, Volpe proporrà un laboratorio a tema per bambini dai 3 ai 5 anni; info e prenotazione: 06.45460301 - guglielmomarconi@bibliotechediroma.it.

Alle 17, infine, la Biblioteca Joyce Lussu invita le bambine e i bambini dai 7 anni in su ai Laboratori del libro con Momo edizioni. Tema della giornata: Come si fa un libro per bambini/ragazzi?. Prenotazione: ill.lussu@bibliotechediroma.it.

Ancora, alla Biblioteca Joyce Lussu, il 2 marzo alle 11, ultimo appuntamento del ciclo Bibliocoatti: giovani fuoriclasse della scienza, progetto di divulgazione scientifica rivolto ai ragazzi dai 10 ai 13 anni a cura de La Scienza Coatta-APS Tavola Rotonda. Prenotazione: ill.lussu@bibliotechediroma.it.

Per le attività promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e rivolte a famiglie e bambini, proseguono gli appuntamenti a tema astronomico proposti dal Planetario di Roma: il 2 marzo Gabriele Catanzaro, nei panni dello stravagante Dottor Stellarium, guiderà i più piccoli a scoprire il mondo delle stelle con gli spettacoli Accade tra le stelle (ore 12) e Vita da stella (ore 18) mentre il 3 marzo alle 12 torna lo spettacolo giocoso e interattivo Girotondo tra i Pianeti. Acquisto biglietti online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it - www.planetarioroma.it.


Al Teatro del Lido di Ostia, per la rassegna Cascasse il Mondo, il 3 marzo alle 17 e il 4 e 5 marzo alle 9.30 e 11.30, viene presentato Toporagno e Sedanorapa, una co-produzione Teatro Verde, Ass. Affabulazione e Ass. TDL. Scritto e diretto da Cristiano Petretto e interpretato da Viviana Mancini, Agnese Desideri e Roberto Tufo, con le musiche originali di Enrico Venturini, lo spettacolo affronta il tema della paura in modo aperto e poetico. È la storia di Timmi, un coniglietto pauroso, e del suo viaggio avventuroso attraverso cui scoprirà che, in fondo, “soltanto perdendosi ci si può ritrovare”. Per bambini dai 6 anni in su. Biglietti online su www.vivaticket.com.


Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Piccola, per Teatro in Famiglia, il 3 marzo alle 17, la Compagnia GattaNera Teatro presenta Il cerchio della vita scritto e diretto da Stefano Dattrino, anche in scena, e con Aurora Dario, Martina Defedilta, Kevin Di Sole, Loris Losciale, Daniele Messina, Marco Pratesi e Fabrizia Sorrentino. Il cucciolo Simba, predestinato a succedere al padre, il re leone Mufasa, viene istruito sulle sue future responsabilità ma, ritenendo il coraggio e l’audacia più importanti della saggezza, finisce con il mettersi nei guai. Biglietti online su www.vivaticket.com.


ARTE

La Fondazione Musica per Roma, dal 1° marzo al 14 aprile propone, nello spazio AuditoriumArte dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, la mostra SantuarioMobile - Archivio Dipinto della Memoria a cura di Simonetta Bellotti, una selezione di tavolette in legno dipinte da Franco Biagioni che raffigurano una serie di eventi che hanno segnato la storia collettiva e personale della nostra epoca, dal 1900 a oggi. Trenta di queste immagini saranno utilizzate per le scene di Storie e Controstorie, il progetto che Ascanio Celestini porterà in scena all’Auditorium il 24 marzo e il 26 aprile. L’attore incontrerà il pubblico il 3 marzo alle 17 nelle sale della mostra per raccontare come è nata la collaborazione con Biagioni. Visitabile dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 21; sabato, domenica e festivi dalle 11 alle 21. Ingresso libero.


Al Teatro del Lido di Ostia, dal 1° al 24 marzo, Progetto Miaohaus presenta la mostra La Bottega di Caravaggio, un progetto ideato e realizzato da Andrea Pacioni con la collaborazione di Vittoria Pescatori, Candida Pontecorvo e Chiara Di Cosimo. Un’esposizione fotografica di 8 capolavori caravaggeschi, famosi in tutto il mondo, rivisitati in chiave moderna e realizzati dagli studenti della classe II A dell’Istituto Carlo Urbani di Ostia. Ingresso gratuito in orario di biglietteria: da venerdì a domenica dalle 17 alle 20 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.


Nell’ambito delle iniziative promosse dalle Biblioteche di Roma, fino al 28 marzo è ancora visitabile, presso la Biblioteca Villino Corsini a Villa Pamphilj, la mostra fotografica Côté e quel che resta di una mostra fotografica... di Michele Fianco i cui scatti in bianco e nero, incentrati su un personaggio immaginario, si prestano a diversi livelli di interpretazione. Ingresso libero negli orari di apertura della biblioteca: dal martedì al venerdì ore 9-17 e sabato ore 10-16.

Al Palazzo Esposizioni Roma prosegue fino al 24 marzo la mostra Macchine del Tempo. Il viaggio nell'Universo inizia da te, ideata e realizzata da INAF in collaborazione con Pleiadi. Una mostra per raccontare, a grandi e piccini, ad appassionati e curiosi, l'astrofisica e l'astronomia italiana. A corredo della mostra, anche incontri culturali e altri eventi informali e originali come l’aperitivo scientifico che si terrà presso lo spazio Caffè il 28 febbraio alle 18.30, a ingresso libero fino a esaurimento posti, dal titolo Euclid, la macchina per ricostruire la storia dell'Universo con Gabriella De Lucia (INAF Osservatorio Astronomico di Trieste) e Luca Valenziano (INAF Osservatorio Astronomico di Bologna).


È visitabile, invece, fino al 28 aprile la mostra L'Avventura della Moneta, ideata da Paco Lanciano e Giovanni Carrada per la Banca d’Italia. Un viaggio nel tempo, alla scoperta delle principali vicende che hanno caratterizzato la storia della moneta e della finanza nel mondo. Per le scuole la visita è gratuita ma è necessaria la prenotazione. Per il pubblico è consigliata la prenotazione. Orari: dal martedì alla domenica ore 10-20 (il 5 marzo chiusura alle ore 17), ultimo ingresso un’ora prima. Biglietti online su www.coopculture.it.


Al MACRO sono in corso e visitabili quattro mostre: si va dall’esposizione 25 Years of Always Stress with BLESS dedicata al duo parigino e berlinese Bless, studio transdisciplinare nato nel 1995 dalla collaborazione di Desiree Heiss con Ines Kaag e che lavora ai confini tra moda, design e interventi nello spazio in forma di oggetti, alla mostra Triviale che, attraverso installazioni e video, presenta il lavoro dell’artista francese Pauline Curnier Jardin (1980). Entrambe le esposizioni sono visitabili fino al 12 maggio.


E ancora, le due mostre “… E Prini”, che presenta oltre 250 opere dell’artista Emilio Prini realizzate tra il 1966 e il 2016 (fino al 31 marzo) ed Hear Alvin Here in cui il musicista e compositore statunitense Alvin Curran ripercorre oltre 50 anni della sua ricerca musicale e delle sue varie collaborazioni (fino al 17 marzo).

Tutte le esposizioni sono a ingresso gratuito e visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnala che al Museo di Roma a Palazzo Braschi, dal 1° marzo al 16 giugno apre al pubblico la mostra Giacomo Matteotti. Vita e morte di un padre della Democrazia che in occasione del centenario della morte, rende omaggio al deputato e segretario del Partito Socialista Riformista Giacomo Matteotti, figura centrale per la storia del ‘900, ripercorrendone la vita, il cammino politico e la drammatica fine.


Il 3 marzo, prima domenica del mese, torna inoltre l’ingresso gratuito per tutti nei Musei civici e in alcune aree archeologiche della città come il Circo Massimo (ore 9.30-16, ultimo ingresso alle 15), i Fori Imperiali (ingresso dalla Colonna Traiana ore 9-17.30, ultimo ingresso un’ora prima) e l’Area Sacra di Largo Argentina (ingresso da via di San Nicola De’ Cesarini di fronte al civico 10, ore 9.30-16, ultimo ingresso alle 15). Per l’occasione, sarà visitabile a ingresso gratuito anche il nuovo Museo della Forma Urbis (ore 10-16, ultimo ingresso alle 15) situato nel Parco archeologico del Celio (ore 7-17.30). Ingresso da viale del Parco del Celio 20/22 e da Clivo di Scauro 4. Nei Musei civici saranno visitabili gratuitamente sia le collezioni permanenti sia le mostre temporanee, a eccezione delle mostre Giacomo Matteotti. Vita e morte di un padre della Democrazia e UKIYOE. Il Mondo Fluttuante. Visioni dal Giappone, entrambe ospitate al Museo di Roma a Palazzo Braschi; della mostra Fidia allestita nello spazio Villa Caffarelli - Musei Capitolini; dell’esposizione Helmut Newton. Legacy ospitata nel Museo dell’Ara Pacis; della visita in realtà aumentata e virtuale Circo Maximo Experience (ore 10-16, ingresso ogni 15 minuti, l’ultimo alle 14.50) alla quale si potrà partecipare con biglietto a tariffazione ordinaria (per i possessori della MIC Card è consentito l’ingresso con biglietto ridotto).


Per il ciclo Le Parole delle Scrittrici, il 1° marzo alle 17, presso la Sala Multimediale del Museo di Roma in Trastevere, è a cura di Paola Ferretti (Sapienza Università di Roma) l’incontro dedicato a Marina Cvetaeva (1892-1941), una delle voci poetiche più intense e significative della prima metà del Novecento russo.


Tante le iniziative proposte da Patrimonio in Comune, il programma per far conoscere, attraverso visite, itinerari e incontri, il patrimonio culturale della città. A partire dalle Passeggiate romane, il ciclo di itinerari alla scoperta di monumenti, luoghi e spazi della Città eterna noti e meno noti, che il 28 febbraio alle 15, con Gianfranco Manchia e Stefania Valente propone una visita al Bastione Ardeatino fatto costruire da Antonio da Sangallo a partire dal 1537 per ordine di papa Paolo III (appuntamento in via di Villa Pepoli 2).

Per il ciclo aMICi, visite guidate gratuite riservate ai possessori della MIC Card, il 28 febbraio alle 16.30, al Museo del Teatro Argentina, a cura di Vanessa Ascenzi, si terrà la visita con traduzione LIS Un grande teatro, una storia lunga 292 anni, un piccolo museo: percorso lungo la storia del teatro attraverso le opere presenti nel museo, alcune delle quali di recente acquisizione, mai esposte al pubblico; il 29 febbraio alle 17 alla Centrale Montemartini è in programma La Roma della Repubblica, visita a cura di Serena Guglielmi incentrata sulle opere di età repubblicana esposte nella sala al piano terra, recentemente presentate al pubblico con un nuovo allestimento.


Nell’ambito della seconda edizione di Roma Racconta… le professioni del patrimonio culturale, il ciclo di conferenze in presenza e online rivolte a docenti e studenti universitari per approfondire le professioni che ruotano intorno al grande mondo del patrimonio culturale, presso il Museo di Roma a Palazzo Braschi sono in programma due incontri alle 16.30: il 29 febbraio, La distribuzione internazionale del cinema italiano e Roma. Lo storico del cinema con Federica D’Urso, Damiano Garofalo e Pietro Masciullo; il 5 marzo, Conservare le collezioni: i depositi del Museo di Roma. Il curatore di museo con Federico De Martino. La partecipazione in presenza è libera e gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili. Per la partecipazione online occorre compilare il modulo di prenotazione sulle specifiche pagine web entro le ore 14 del giorno stesso della conferenza.


In settimana proseguono, inoltre, gli spettacoli a tema astronomico al Planetario di Roma che, per il pubblico adulto, propone: Space Opera (28-29 febbraio alle 16; 3 marzo alle 10); Ritorno alla Stelle (28-29 febbraio, 1°, 3 e 5 marzo alle 17 e alle 18; 2 marzo alle 11); Interstellari – Il viaggio delle sonde Voyager (1° e 5 marzo alle 16; 2 marzo alle 10 e alle 16; 3 marzo alle 11); La Notte stellata (2 marzo alle 17 e 3 marzo alle 16). Acquisto biglietti online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it - www.planetarioroma.it.

Per tutti gli eventi, visite e incontri, info e prenotazioni allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19). www.museiincomuneroma.it; www.sovraintendenzaroma.it.


INCONTRI

Sul palco del Teatro Argentina il 3 marzo alle 11 è in programma un nuovo incontro del ciclo Luce sull’Archeologia, la rassegna culturale della Fondazione Teatro di Roma dedicata alla millenaria storia dell’Urbe e che quest’anno approfondisce il tema La "villeggiatura" nell’antica Roma: l’otium come sentimento sublime di bellezza ed esperienza di civiltà. Ogni incontro è un viaggio tra testimonianze, ricerche, riflessioni e immagini con il contributo esclusivo di storici, archeologi e studiosi dell’arte. L’appuntamento in programma questa settimana vedrà gli interventi di Francesca Romana Berno (Sapienza Università di Roma) con Le smanie per la villeggiatura. Seneca in vacanza, tra ville al mare e riflessione filosofica; Filippo Demma (Direttore della Direzione Reg. Musei Calabria e del Parco Archeologico di Sibari) con Eno/oìno. E dove non è vino non è amore, né alcun altro diletto hanno i mortali; Ritanna Armeni (giornalista e scrittrice) con La rivoluzione dell’ozio femminile. Come sempre, l’incontro sarà introdotto da Massimiliano Ghilardi e accompagnato dalle anteprime del passato di Andreas M. Steiner e dai contributi di storia dell’arte di Claudio Strinati. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.


La Fondazione Musica per Roma propone questa settimana, all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, due interessanti incontri. Il 3 marzo alle 11, in Sala Sinopoli, per il ciclo Lezioni di Storia – I confini del mondo, il fisico teorico Paolo Ferri parlerà al pubblico de I confini del sistema solare, dalle scoperte di Galileo ai progressi dell’astronomia moderna. Nel Teatro Studio Borgna, tornano le Lezioni di Letteratura: il 4 marzo alle 19.30 Edoardo Albinati racconta il romanzo di Emily Brontë, Cime tempestose, una storia di passioni estreme e solitudine ambientata nella brughiera inglese del primo Ottocento. Biglietti online su www.auditorium.com/it/ticket-one.


Tra gli eventi in programma questa settimana nelle Biblioteche di Roma, si segnala, il 28 febbraio alle 17.30 alla Biblioteca Joyce Lussu, la presentazione del libro Arazzo familiare (Castelvecchi, 2021) con l’autrice Anna Cantagallo: il racconto di tre generazioni di donne che attraversano la storia del Novecento. Modera, l’assessora alle Politiche culturali e dell’Intercultura del Municipio VIII, Maya Vetri; info: 06.45460351 - ill.lussu@bibliotechediroma.it.


Il 29 febbraio alle 16, appuntamento alla Biblioteca Europea per l’iniziativa Ti racconto una storia, ti racconto di me: i rifugiati diventano libri viventi nel corso della quale sarà possibile ascoltare, dialogare e interagire con alcuni uomini e donne accolti nel Centro Astalli. Info: 06.69925099; prenotazione on line:


Alle 18, invece, alla Biblioteca Goffredo Mameli, presentazione del romanzo La rosa di Marghe di Viviana Verbaro (Rubbettino, 2023), ispirato a un episodio di malasanità. Dialogano con l’autrice Maurizio Riccardi, Carla Cucchiarelli e Madia Mauro. Ingresso libero; info: goffredomameli@bibliotechediroma.it.


Il 2 marzo alle 11, la Biblioteca Flaminia ospita la presentazione dell’antologia “Racconti nella Rete” 2023 (Castelvecchi, 2023). Interverrà il presidente del premio letterario “Racconti nella Rete”, Demetrio Brandi, insieme ad alcuni autori vincitori del concorso. Sarà inoltre presentato il cortometraggio Separè di Piero Fittipaldi, regia di Giuseppe Ferlito; info e prenotazione: 06.45460441 - ill.flaminia@bibliotechediroma.it.


Infine, il 5 marzo alle 17.30, alla Biblioteca Casa delle Letterature, presentazione del libro Mundus. Roma o della Fondazione di Fabio Vander (Mimesis, 2023), saggio dal taglio filosofico, con contributi storici e archeologici, sulle origini della città e sul significato del mito di fondazione. Oltre all’autore, interverranno l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor, la presidente dell’associazione Bianchi Bandinelli, Rita Paris, e l’archeologo Paolo Carafa. Introduce e coordina Umberto D’Angelo, direttore della Biblioteca Angelica. Evento in collaborazione con la libreria Altroquando-Otherwise. Ingresso libero fino a esaurimento posti.


Il programma completo degli eventi è disponibile su culture.roma.it, sui canali FB e IG @cultureroma, X culture_roma e con #CultureRoma.


7 visualizzazioni

Comments


bottom of page