top of page

I nuovi appuntamenti promossi dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, dall’8 al 14 maggio 2024

Aggiornamento: 2 giorni fa

Prosegue il ricco calendario di eventi promossi dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Teatro, danza, musica, cinema, arte, letteratura, incontri, attività per bambini e famiglie, laboratori e workshop: anche questa settimana tante opportunità per vivere la città, grazie alle iniziative proposte dalle istituzioni culturali cittadine e ai progetti delle associazioni vincitrici dell’Avviso pubblico per la concessione di contributi destinati a sale teatrali private con capienza inferiore a 100 postiper la stagione 2023/2024. Ecco alcuni degli appuntamenti.


Beatrice Fazi

TEATRO E DANZA

Prosegue fino al 9 giugno Antigene Z, progetto di alta formazione artistica rivolto a giovani dai 18 ai 35 anni, proposto dall’Accademia Internazionale Santa Rita con la direzione artistica di Beppe Farina e Santa Spena. In programma laboratori e stage interdisciplinari volti al potenziamento delle discipline artistiche per giovani attori, danzatori e comunicatori. Le attività laboratoriali si svolgeranno nella sede dell’Accademia a Dragoncello (viale Fra’ Andrea Di Giovanni 150/A).

L’8 maggio dalle 16 alle 20 Beatrice Fazi conduce Comicità - dalla battuta alla gag, di situazione in situazione, laboratorio di scrittura comica e sviluppo della comicità naturale (fino all’8 giugno).

Il 9 maggio dalle 15 alle 17, seconda data per Dal libro all’interprete, laboratorio condotto da Riccardo Barbera che, partendo da vari testi caratterizzati da diversi linguaggi, dalle laudi trecentesche a Jon Fosse, ne analizzerà le possibili tecniche interpretative (fino all’8 giugno). Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria alla mail info@accademiasantarita.it (è necessario allegare il proprio curriculum; max 10 partecipanti).


La Fondazione Teatro di Roma propone dall’8 al 30 maggio, negli spazi del Teatro India, Eugenio Barba e il suo teatro senza confini. 1964 – 2024, i 60 anni dell’Odin Teatret: un omaggio alla poetica e all’estetica di una delle figure di spicco del teatro contemporaneo. Un programma di attività – spettacoli in anteprima assoluta, masterclass, dimostrazioni e incontri – lungo un mese, dedicato al mito creativo e alla pratica pedagogica di quella straordinaria esperienza artistica che è tutt’oggi l’Odin Teatret. Si parte l’8 maggio alle 20 con lo spettacolo Una giornata fatale del danzatore Gregorio Samsa, scritto e diretto da Eugenio Barba, Lorenzo Gleijeses (anche sul palco) e Julia Varley. Uno spettacolo scaturito dallo stridore e dalle assonanze generati dall’accostamento dell’opera di Kafka con gli oggetti coreografici creati da Michele Di Stefano con lo stesso Gleijeses. Nella pièce si intersecano tre diversi nuclei narrativi: alcuni elementi biografici dello stesso Kafka, la vicenda del personaggio centrale de “La Metamorfosi”, Gregorio Samsa, e quella di un immaginario danzatore omonimo che rimane prigioniero della ripetizione ossessiva dei propri materiali performativi in vista di un imminente debutto. Voci off: Eugenio Barba, Geppy Gleijeses, Maria Alberta Navello e Julia Varley; movimenti di scena di Manolo Muoio; consulenza drammaturgica, Chiara Lagani; scene di Roberto Crea. Repliche fino al 19 maggio. Il programma completo è disponibile su www.teatrodiroma.net.


Sempre al Teatro India, proseguono fino al 12 maggiole repliche de Il canto dei giganti, il progetto di e conManuela Mandracchia e Fabio Cocifoglia ispirato a I Giganti della Montagna, l’ultimo testo di Luigi Pirandello. Un viaggio sonoro, affidato alla speciale sapienza musicale di Mario Crispi, Mario Rivera e Chiara Minaldi che rielaborano la tradizione musicale siciliana e del Mediterraneo con la musica elettronica, ma anche un viaggio onirico, che si sviluppa attraverso le fotografie di Letizia Battaglia e Shobhae i contributi video di Pippo Zimmardi, nati da un laboratorio teatrale svolto nella Real Casa dei Matti di Palermo. Ultime date: dall’8 all’11 maggio ore 21.30; 12 maggio ore 18.


Dal 9 al 12 maggio al Teatro Torlonia c’è A Roma nu je frega, mise en éspace dalla raccolta di poesieMetroromantici dei Poeti der Trullo di e con Lorenzo Parrotto, Francesco Giordano, Riccardo Parravicini e Roberta Azzarone e con la collaborazione della graphic designer Chiara Di Iasio. Spettacoli alle ore 20; domenica anche alle ore 17.


Al Teatro Argentina va in scena fino al 19 maggioL’arte della commedia di Eduardo De Filippo, nell’adattamento e regia di Fausto Russo Alesi(anche sul palco) che porta in scena questa pièce sul rapporto contraddittorio tra lo Stato e il “Teatro” e sul ruolo dell’arte e degli artisti nella nostra società. Altri interpreti: Sem Bonventre, David Meden, Paolo Zuccari, Alex Cendron, Filippo Luna, Gennaro De Sia, Imma Villa, Demian Troiano Hackman eDavide Falbo. Orari: martedì e venerdì ore 20, mercoledì e sabato ore 19, giovedì e domenica ore 17; lunedì riposo. Biglietti online su: https://teatrodiroma.vivaticket.it


Nella Pelanda del Mattatoio di Roma proseguono gli appuntamenti teatrali proposti dall’Azienda speciale Palaexpo in collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d'Amico. Si conclude il 12 maggio la XVI edizione del Festival Contaminazioni, rassegna di spettacoli teatrali e liberi esperimenti artistici organizzata dagli studenti dell'Accademia. Ingresso gratuito con prenotazione sul sito www.accademiasilviodamico.it (aprono 5 giorni prima dello spettacolo). 


Al Teatro Tor Bella Monaca dal 9 all’11 maggio alle 21, in Sala Piccola, arriva Interno Camera, spettacolo scritto e interpretato da Paola Giglio affiancata in scena da Matteo Prosperi, per la regia di Marcella Favilla. Una storia tragicomica e fortemente attuale, in cui il “male del secolo”, la depressione, viene raccontato e vissuto da due trentenni troppo precari in un mondo troppo veloce. In Sala Grande, invece, l’8 e 9 maggio alle 21 La Compagnia Granatina porta in scena Il Cappello di carta di Gianni Clementi, la regia di Leonardo Vacca e con Massimo Zappalà, Ercole Di Stefano, Marina Spatuzzi, Alba Sainato, Maurizio Costa, Manuela Vacca, Andrea Mileto. Protagonista della vicenda, ambientata nel luglio 1943, è una umile famiglia romana di muratori che tenta in tutti i modi di tenere in piedi la baracca mentre la guerra sta travolgendo tutto. Il 10 e 11 maggio alle 21 e il 12 maggio alle 18 arriva la commedia Mi è scappato il morto, scritta e diretta da Andrea Bizzarri (anche in scena) e con Alida Sacoor, Andrea Bizzarri,Giuseppe Abramo, Matteo Montaperto. Una brillante pièce dai ritmi serratissimi, con equivoci e gag a non finire, sulle orme di un morto che potrebbe scappare da un momento all’altro.Biglietti online su www.vivaticket.com


Dal 9 al 12 maggio il Teatro Biblioteca Quarticciolo, il Teatro Villa Pamphilj e il Teatro del Lido di Ostiasaranno tre delle location cittadine che ospiterannoIMMAGINA - Festival internazionale del teatro di figura di Roma che torna nella Capitale con i suoi protagonisti: marionette, burattini, ombre e ogni tipo di creatura magica creata dalla fantasia e dal talento di artisti da tutto il mondo. Il festival sarà diffuso in tutta la città - coinvolti anche il Museo delle Civiltà e l'Istituto Centrale per il patrimonio immateriale del Ministero della Cultura - con un calendario di 12 spettacoli (40 le repliche) e poi mostre, laboratori, incontri. In scena alcune tra le più significative compagnie di Teatro di Figura provenienti da Turchia, Portogallo, Bulgaria, Polonia, Cile, Paraguay e Italia per quattro giorni all'insegna dell'immaginazione e della creatività, per grandi e piccini. Programma completo su: https://culture.roma.it/appuntamento/immagina-2024-al-teatro-di-villa-pamphiljhttps://culture.roma.it/appuntamento/immagina-2024-al-teatro-del-lido 


Per tutti gli altri eventi di MUSICA, CINEMA, ARTE, INCONTRI LETTERARI, SPETTACOLI, vai su https://culture.roma.it


1 visualizzazione

Post correlati

Comments


bottom of page