top of page

Il Caso Veronesi... Fanno sempre i Concettuali con il Culo degli altri... e ora lo faccio anche io.

Aggiornamento: 9 ago 2023

Il direttore d'orchestra Veronesi, da Artista affermato e consapevole... ha attuato una Performance Artistico-Contemporanea…

Bendandosi ha introdotto un elemento di sfida e di esplorazione sensoriale. Questo gesto può rappresentare una ricerca di nuove modalità di interpretazione e di comunicazione musicale, mettendo in evidenza l'importanza dell'ascolto e della connessione emotiva tra i membri dell'orchestra…


Nel contesto della performance descritta, il direttore d'orchestra bendato si erge come un simbolo di resistenza e rifiuto verso la contaminazione e lo snaturamento della scenografia rispetto all'originale di Puccini... Il gesto del bendaggio rappresenta un atto di ribellione e un'azione deliberata per mettere in luce l'importanza della purezza e dell'integrità dell'opera...


La scelta di una scenografia scadente e non contemporanea può essere interpretata come un'esplicita critica nei confronti delle deviazioni e delle interpretazioni che si discostano dagli ideali del grande compositore... Questa scelta sottolinea la necessità di preservare l'autenticità e l'intento originale dell'opera, mettendo in discussione gli adattamenti e le reinterpretazioni che possono snaturarne il significato…


Attraverso questa performance, il direttore d'orchestra si impegna a proteggere l'opera di Puccini dal rischio di distorsione e manipolazione, affermando la sua visione rigida e purista dell'arte... Questo gesto radicale di difesa dell'integrità artistica può essere interpretato come un atto di riverenza verso l'opera e l'eredità di Puccini, non accettando compromessi o distrazioni che possano minare la purezza del messaggio musicale…


E Veronesi sa di non essere solo... nel corso della storia dell'arte ci sono state diverse performance che hanno esplorato tematiche simili di resistenza e critica verso la contaminazione o lo snaturamento di un'opera.

"4'33"" di John Cage (1952): Questa performance è una delle opere più iconiche del compositore statunitense John Cage. Consiste nel fatto che il musicista resta in silenzio sul palco per 4 minuti e 33 secondi, lasciando che i suoni ambientali diventino l'elemento centrale dell'esperienza musicale. L'opera sfida la concezione tradizionale della musica e invita lo spettatore a considerare i suoni presenti nell'ambiente come musica stessa…


"Cut Piece" di Yoko Ono (1964): In questa performance dell'artista giapponese Yoko Ono, la stessa Ono si siede sul palco con un paio di forbici accanto a sé. Il pubblico viene invitato a tagliare pezzi dei suoi abiti uno alla volta. L'opera esplora la tematica del potere e del controllo, consentendo al pubblico di partecipare attivamente all'atto di alterare l'aspetto fisico e l'integrità dell'artista…

"The Artist is Present" di Marina Abramović (2010): Durante questa performance presso il Museum of Modern Art (MoMA) di New York, Marina Abramović si sedeva silenziosamente su una sedia e invitava il pubblico a sedersi di fronte a lei, uno alla volta. La performance durò diversi mesi e coinvolse un'intensa connessione emotiva tra l'artista e gli spettatori, mettendo in discussione le dinamiche di sguardi, empatia e presenza nel contesto dell'arte…


In questo contesto, e con questi precedenti... la performance di Veronesi diventa un'opportunità per il direttore d'orchestra di esprimere il suo profondo attaccamento all'essenza dell'opera e di comunicare la sua opposizione verso qualsiasi forma di contaminazione o snaturamento... L'azione di dirigere bendato rappresenta un atto di protesta artistica, enfatizzando la centralità della visione originale e respingendo qualsiasi tentativo di alterazione dell'opera di Puccini…


In conclusione, la performance descritta si configura come una dichiarazione di intenti chiara e decisa da parte del direttore d'orchestra, che si oppone con fermezza alla contaminazione e allo snaturamento della scenografia rispetto all'opera originale di Puccini... Attraverso questo gesto di resistenza, il direttore d'orchestra afferma il suo impegno per preservare l'autenticità e l'integrità dell'opera d'arte, sottolineando l'importanza di comprendere e rispettare il messaggio preciso e il linguaggio dell'Arte...


Mi spiace per Voi! Ma è Arte Contemporanea!

130 visualizzazioni

Post correlati

Comments


bottom of page