IL MALE DI VIVERE Angelo Barile da oggi, Sabato 22 Ottobre a Sabato 12 Novembre


Tutto è iniziato nel 2020. Durante il lockdown Angelo Barile nella solitudine della sua casa inizia a dipingere il Coniglio. La prima cosa che mi chiedono quando guardano i miei lavori, è perché il coniglio? La mia risposta è quasi sempre non lo so. Il coniglio rappresenta per me un compagno di viaggio silenzioso ma presente. Non è un amico immaginario, non è nemmeno una presenza oscura, cosa che renderebbe tutto più interessante, ma fa parte di me, e mi piace ogni tanto dipingerlo, farlo vivere nei miei dipinti (Angelo Barile) Il coniglio come archetipo delle nostre paure incombenti, ma anche delle nostre speranze, una sentinella che osserva e vigila su di noi, testimone dei nostri destini. In mostra 40 opere tra acrilici, disegni e sculture Il libretto che racconta la sua esperienza sulla pandemia è realizzato a mano, in tiratura limitata e contiene un disegno originale l'artista Angelo Barile nasce a Torino nel maggio 1960. Dopo gli studi tecnici decide di dedicarsi pienamente all’arte, disegnando fumetti. La serie di grandi tele degli anni Novanta, si concentra sul tema dell’universo infantile all'interno della società, spesso oggetto dell’egoismo e delle nevrosi degli adulti. I bambini di Angelo Barile però, hanno coraggio e si prendono le loro rivincite e, forti della loro maliziosa innocenza, sfidano i grandi fronteggiandoli con sguardi di sfida e di scherno. Angelo Barile è diventato, nel corso degli anni, uno dei più noti e stimati artisti della corrente del Pop Surrealismo, indagando sul mondo interiore degli adulti, estrapolandolo e portandolo sulle tele. La Lowbrow Art, conosciuta anche con il nome di Surrealismo Pop, è un movimento artistico nato alla fine degli anni Settanta nell’area di Los Angeles, negli ambienti che ruotano attorno alle riviste di fumetti underground, alla musica punk e ad altre sottoculture californiane. Il termine lowbrow venne in contrapposizione a highbrow, che in inglese colloquiale significa “intellettuale” o “cultura alta”. Barile vanta un importante curriculum di partecipazioni a mostre collettive e personali in spazi pubblici e privati ed a fiere d’arte, in Italia ed all’estero. Diversi musei, tra cui il Museo Arte Urbana (MAU) di Torino, il Museè Adzak di Parigi, il Museo Diocesano di Ancona e il Museo Arte Contemporanea di Parma, hanno acquisito alcune sue opere. La Fondazione Casse di Risparmio di Cuneo ha acquistato 15 sue opere, parte della collezione "People". Nel 2014, per l’inaugurazione della UniCredit Tower di Milano, l'istituto bancario Unicredit gli commissiona l’opera “I sogni si realizzano”. Tra le varie mostre, diverse personali in Italia e all’estero, tra le quali ricordiamo Bologna, Venezia, Teramo, Torino, Parigi, Basilea, Ginevra e Monte Carlo. Nel 2011 è stato invitato alla 54esima Biennale di Venezia nel Padiglione Italia. Negli ultimi anni, le sue tele sono caratterizzate da una visione pittorica gotica, interpretata e rivisitata in un connubio perfetto con i suoi temi. Dal 2020, con la pandemia, ha iniziato a rappresentare "il Coniglio". la sede il torchio di porta romana ha iniziato la sua attività nel 1972 a Milano nello storico quartiere di Porta Romana. Dal 2005 l'attività si è spostata a Torino. luogo il torchio di porta romana via Buenos Aires 7/d Torino tel +39 340 5463915 da Martedì a Venerdì 15:00-19:30 Sabato 9:00 - 12:30 15:00 – 19:30

19 visualizzazioni0 commenti