MESSAGE IN A BOTTLE


Sting e sua moglie Trudie Styler producono vino in Toscana nella Tenuta il Palagio, azienda agricola di circa 350 ettari nel cuore del Chianti. Il cantautore britannico, frontman dei Police, acquistò nel 1997 il Palagio dal Duca Velluti Zati di San Clemente, restaurando la villa principale e le case coloniche ad essa appartenenti, ridando vita ai vigneti e acquistandone di nuovi come quelli dell’ex fattoria Serristori nel 2002, per iniziare una nuova attività come produttore di vino.

La produzione del Palagio non può non dare risalto ai vitigni toscani come Sangiovese e Vermentino che grazie alla collaborazione con un grande enologo italiano Riccardo Cotarella diventano un’espressione originale che coniuga territorio con spirito artistico del produttore. “Così come nella composizione di una musica è importante introdurre una sorpresa, ugualmente nella creazione di un vino la chiave è la stessa” spiega Sting alla presentazione avvenuta a fine giugno delle nuove annate dei suoi vini. Si tratta di un Vermentino Toscana Igt 2020 intitolato Baci Sulla Bocca profumatissimo e sapido all’assaggio con chiusura agrumata proprio come deve essere un bacio.

New Day intitola il Toscana Rosato IGT 2020 da uve Sangiovese; un sorso con diverse sfaccettature che ci profilano un Sangiovese diverso a cui non siamo ancora abituati, ritmico in bocca con le sensazioni di piccola frutta rossa che si mescolano alla sapidità. Un nuovo sound gustativo, insolito e accattivante. La Duchessa è un Chianti DOCG Riserva 2018 ispirato certamente a Trudie, amante della campagna e della natura ha trovato in Toscana il suo luogo del cuore. E’ forse lei l’ispiratrice di questa nuova vita campestre in Italia insieme a Sting e questo Chianti DOCG così ben bilanciato, avvolgente e coinvolgente la rappresenta in pieno nelle note morbide, il giusto corpo, tanta sapidità e freschezza.

Infine 1530 Toscana Rosso IGT 2019 da uve Merlot e Sangiovese riporta in etichetta quella data in cui nasce la cantina privata della nobile famiglia fiorentina. Il Palagio che nel corso dei secoli è divenuto sia una villa padronale che un’azienda vitivinicola ed olivicola. 1530 Toscana Rosso è un vino fresco, succoso con tannino vellutato da abbinare alla carne, al maialino arrosto, ma anche alla pasta al forno. Le influenze musicali di Sting attraversano il rock, il jazz, il raggae, la musica classica, la new age e worldbeat; la play list che mi ha accompagnato nella degustazione di questi vini ha incluso Every Breath Yuo Take, De Do Do Do, De Da Da Da, Brend New Day, Muoio per te, Dont’Stand so Close to Me, English in New York e Next to you ma la lista dei brani iconici di Sting è lunga. Il messaggio nella bottiglia che lascia il solista inglese è quello di divertirsi, passare un bel momento in compagnia bevendo il suo vino perchè vedere il sorriso sul volto di chi condivide questa gioia è per lui è la cosa più bella.

ilpalagio@tenutailpalagio.it

31 visualizzazioni0 commenti