top of page

Mostra “Reality” di Giancarlo Montuschi al Mu.Vi. di Viadana fino al 4 marzo 2023

L’artista pop espone quindici opere inedite di grande formato.

Due giorni fa inaugurato il vernissage della mostra personale e la presentazione del catalogo curato da Paolo Conti dal 22 gennaio al 4 marzo 2023 la Galleria Civica di Arte Contemporanea del Mu.Vi. di Viadana (MN), in via Manzoni 4, ospita la personale di pittura di Giancarlo Montuschi dal titolo “Reality”. Domenica 22 gennaio 2023, c'è stata l’inaugurazione ufficiale, accompagnata dalla presentazione del catalogo della mostra curato da Paolo Conti, direttore della galleria, arricchito dal testo critico di Luca Beatrice. La personale, patrocinata dal Comune di Viadana, sarà visitabile a ingresso libero dal venerdì alla domenica, con orario 16-19.

LA MOSTRA – REALITY “Reality” è la prima personale del 2023 di Giancarlo Montuschi. Nella mostra allestita al Mu.Vi. di Viadana l’artista faentino presenta quindici tele inedite di grandi dimensioni tratte dalla nuova serie che ha come titolo il termine inglese “reality”, ovvero “realtà”, specchiato. Ogni opera è descritta da una micro-storia dello scrittore Fausto Braganti e abbinata a una colonna sonora scelta dal pittore. “Quando mi trovo alla presenza delle opere di Giancarlo Montuschi, rimango sempre piacevolmente spiazzato – scrive Paolo Conti. – Lo spazio e il tempo sono annullati da una commistione entropica di infiniti valori temporali, così in questi luoghi improbabili, con cieli a pois, in cui navigano astronavi e satelliti futuribili, e dove lo spazio è conteso da macchine americane vintage e personaggi dei fumetti di metà Novecento, ci si sente immersi in un mondo di ricordi, e gli eroi del nostro passato fanciullo ritornano vividi alla mente”. L’arte montuschiana scaturisce dalla mente di un autore colto e visionario, che unisce memorie, riflessioni, letture e un indiscusso bagaglio tecnico nell’uso del colore e nella composizione. Prendono così vita ambientazioni ibride e paesaggi fantastici nei quali il pittore romagnolo inserisce personaggi, citazioni e simbologie intelligibili o da decifrare. “Giancarlo Montuschi con le sue opere scava nella nostra memoria collettiva – conclude il direttore della Galleria Civica di Arte Contemporanea del Mu.Vi. – L’artista fa piacevolmente riaffiorare i ricordi, spesso inevitabilmente perduti nei recessi della memoria, immagini e momenti che hanno condizionato la nostra conoscenza, la nostra esistenza culturale, e per questo capaci di suscitare nostalgici e profondi sentimenti di empatia”.


Biografia Giancarlo Montuschi

Pittore, ceramista e scultore, è nato nel 1952 a Faenza (RA). Ha studiato al liceo artistico di Bologna e frequentato l’accademia di belle arti prima nel capoluogo emiliano e quindi a Ravenna. Nel 1976 gli viene assegnata la cattedra di Discipline pittoriche al liceo artistico di Sansepolcro, decide così di trasferirsi nella Valtiberina toscana, dove tutt’oggi vive e lavora nel suo atelier di Anghiari. La ricerca di Montuschi abbraccia varie tecniche e muove dalla pop art e dai linguaggi post-pop del secondo Novecento per affrontare negli anni argomenti alchemico-esoterici, temi ludici, cicli diversificati come quelli legati a miti, animali, letteratura, comics e musica. Dal 1972 espone regolarmente e con successo di pubblico e critica in Italia e all’estero. La sua partecipazione a premi e fiere internazionali riscuote – sia in ambito pittorico, sia in quello della scultura in ceramica – i più ampi consensi. Musei e fondazioni italiane conservano sue opere. Lavora stabilmente con prestigiose gallerie. Con l’inizio del 2023 le sue opere di grande formato sono rappresentate in Italia e nel mondo dalla Galleria Piero della Francesca di Arezzo.

6 visualizzazioni0 commenti
bottom of page