Tutto esaurito al Brancaccio per Aggiungi un posto a tavola, ne parliamo con Enzo Garinei

Aggiornamento: 3 mag

Il genio elevato alla settima genera un capolavoro senza tempo. Era il 1974 quando Garinei e Giovannini, duo leggendario del Sistina, pensano a un musical che avrebbe scritto una pagina grandiosa e irripetibile della storia del teatro. La pieces ruota intorno al terzo geniale protagonista di questa avventura: Johnny Dorelli, chansonnier confidenziale, crooner dalla voce di velluto e eleganza inarrivabile. Ma un musical poggia oltre che sui testi, ai quali prende parte anche Iaia Fiastri,e siamo a quattro, anche sulle musiche e coreografie, calano dunque gli altri due assi: Armando Trovaglioli e Gino Landi. Perché il miracolo si compia,occorre un ultimo talento che sappia dare struttura al complesso ingranaggio dello spettacolo, per le scenografie occorre Giulio Coltellacci! Coprotagonista era un grande personaggio che ha attraversato intere decadi sapendosi dosare tra cinema,esordì conTotò in Totò Lemocò, teatro e doppiaggio. Prestando la voce a Stanlio. Parliamo naturalmente di Enzo Garinei, che oggi è una splendida Voce da Lassù in questo meraviglioso musical eternamente nuovo, che tra due anni ne compirà cinquanta, interpretato dalla nostra Francesca Nunzi, da una conturbante Lorenza Mario e da un magistrale Gianluca Guidi in tutto e per tutto all'altezza del padre Johnny.

63 visualizzazioni0 commenti