Alla Scala suona cellulare, Chailly interrompe il concerto: ''Risponda pure"

Al concerto dei grandi cori verdiani, applausi per il maestro


"Risponda pure, noi riprendiamo dopo": il maestro Riccardo Chailly ha detto a uno spettatore del concerto di ieri sera dedicato ai grandi concerti verdiani, quando gli è squillato il cellulare.


Il telefonino ha squillato al coro dal Macbeth di Patria oppressa.


"Vedete, amici, siamo in molti in questo grande viaggio verdiano con l'orchestra e il coro della Scala, ma - ha detto Chaiilly al pubblico - non siamo soli, perché stiamo realizzando un'incisione per la Decca di Londra per cui saremo ancora molti di più. È una cosa importante. Patria oppressa con l'ostinato suono del telefonino non è possibile". Poi, dopo un lungo applauso del pubblico, ha ripreso da capo l'esecuzione.

37 visualizzazioni0 commenti