top of page

Intervista a Clara Serina de I Cavalieri del Re

Aggiornamento: 1 dic 2023

Da Lady Oscar a Yattaman, nel segno di un successo inesauribile

Nel 1981 irrompono nel caleidoscopico universo delle sigle dei cartoni animati con La Spada di re Artù. un brano che si impose immediatamente per l’accuratezza del contrappunto musicale a sostegno di un’esecuzione canora corale che riecheggiava di classicismi, erano i Cavalieri del re, generati dal genio di Riccardo Zara, un gruppo “a conduzione famigliare”, costituito dallo stesso e da Clara Serina, biondissima brasiliana, allora sua moglie, che ebbe pari meriti nell’affermazione della formazione e che interpretò Lady Oscar, vale a dire, quello che fu non solo il loro principale successo ma anche tra le hit col maggior numero di copie vendute assieme a Ufo Robot, Kiss me Licia e Candy Candy. Eclettica e super impegnata su molti fronti (è anche un’affermata psicologa), ancora oggi, Clara Serina porta avanti l’eredità musicale del suo gruppo, riempendo sale musicali e festival di settore a ogni sua apparizione. La incontriamo nella riuscitissima cornice di Cassino Fantastica, giunta felicemente alla sua terza edizione, per un’intervista fiume divisa in tre fasi, che nonostante il frastuono di fondo (compreso il sound check dei Superobots impegnati con Ken Falco), merita di essere ascoltata dall’inizio alla fine, colma com’è di passaggi e aneddoti interessanti nonché di brani accennati a cappella. Praticamente una compilation!

È proprio il caso di dire, buon ascolto!



49 visualizzazioni

Commentaires


bottom of page