Totti, Ilary e… Selvaggia Lucarelli!

Anche la Lucarelli non fa mancare il suo contributo. D’altra parte, se a parlarne è il Corriere della Sera, come pensare che lei si trattenga? Questa pagina di patetico voyeurismo si arricchisce del suo indispensabile commento e cosa stigmatizza, la penna più inviperita del gossip? Che Totti invoca la privacy ma lo fa indossando una maglia su cui campeggia il codice fiscale. Qualcosa che nel suo sottile teorema sarebbe un controsenso. Chissà se qualcuno che le vuole bene, può spiegarle che un c.f. ha poco a che fare con la privacy? Sarebbe come contestarne il diritto dato che il cognome è conosciuto. Magari ci è anche arrivata da sola ma come resistere alla ghiotta tentazione di richiamare a sé l’attenzione che un post simile con un soggetto simile può garantire?

Selvaggia è una mia ex compagna di studi. Eravamo entrambi allievi di Gianni Diotaiuti. Io frequentavo la scuola per migliorare dizione e tempi televisivi, al tempo ero tra i conduttori di Up to date su Super 3, magari qualche ottantenne ancora la ricorda, lei imparava a fare l’attrice. Era bella, simpatica e frizzante ma attrice non lo è diventata. Sarà forse per questo che ora, antipatichella e seccamente inacidita spettegola come una comare?

Vedi, Selvaggia che basta davvero poco? La cattiveria, come la calunnia, è un venticello, si tratta unicamente d’ indovinare la chiave e la parola giusta. Non è difficile. Non è richiesto alcun talento specifico. Per essere un’attrice di successo, invece, sì. Eh, lo so. Sono cattivo. Ma si può anche esserlo maggiormente. Per es: accostando foto di epoche diverse, appaiono vistosamente un gran numero di ritocchini, può darsi che dipenda dalla luce o forse è la risoluzione della foto, magari è il trucco…

Magari la presunta crisi rientrerà o può anche darsi di no, ma tant’è, lei il suo pieno di like, insulti (eh,sì Anche quelli alzano l’indice di popolarità), commenti lo ha fatto. Il bello di Selvaggia Lucarelli è che quando ti ha convinto che più in basso non può scendere, ti sorprende regolarmente.


Se le sue pruderie non rischiassero di ferire dei ragazzini, questa affannosa ricerca di visibilità farebbe in fondo, anche tenerezza.


195 visualizzazioni0 commenti